Spagna, arriva la metropolitana intelligente

Arriva, in Spagna, la metro intelligente, capace di risparmiare energia ed incentivare l’uso di fonti alternative. I dettagli.

Immaginate di andare in metropolitana, usare le scale normali al posto delle scale mobili ed essere, per questo, premiati con una ricarica per il cellulare, vista l’energia che avete risparmiato: una follia? Assolutamente no: accade realmente in Spagna, a Barcellona per la precisione, dove è “in prova” la “metropolitana intelligente”.

Si tratta di un “agglomerato di pura tecnologia” che incentiva il risparmio e l’uso di fonti alternative, avvalendosi, appunto, della tecnologia per ottenere eccellenti risultati.

La “metro intelligente”, ad esempio, usa illuminazione a led capace di “autoregolarsi”: se ci sono poche persone, l’illuminazione è più elevata, così da scorgere eventuali malintenzionati, mentre si abbassa in caso di “folla” (no, non è un errore: è proprio così!). Ma non solo: l’intera metropolitana “registra” i flussi di persone, imparando da se stessa e “calibrandosi” in maniera sempre migliore man mano che raccoglie i dati sulle fasce orarie di maggiore e minore flusso. Con l’andare del tempo, quindi, diventa sempre più precisa ed efficiente. E poi il sistema di ventilazione viene autoregolato in base alla temperatura esterna: se c’è meno caldo, la ventilazione si abbassa e si risparmia energia.

Insomma: un tipico caso, come tanti altri descritti in questo Blog, in cui la tecnologia aiuta l’uomo e, forse, lo rende migliore, incentivando quelle piccole regole di “buon senso” che, alla lunga, fanno realmente la differenza!

Scrivi un commento