Ti amo in tutte le lingue del mondo

"Ti amo in tutte le lingue del mondo" è un film del 2005 di e con Leonardo Pieraccioni , con Giorgio Panariello e Massimo Ceccherini .
Il film narra le avventure del personaggio interpretato da Pieraccioni , insegnante di ginnastica , che deve fronteggiare l’amore di una sua alunna (minorenne) nei suoi confronti . L’insegnante , come si vede nella prima scena del film , è divorziato , e durante una notte trascorsa in una casa di scambisti incontra la donna del quale s’innamora perdutamente , che però è la madre dell’alunna che a sua volta è innamorata di lui . Ciò farà scatenare liti tra le due "contendenti" , che porteranno così l’insegnante a mettersi sulle tracce del padre dell’alunna , che lei crede morto , ma che in realtà si è fatto frate . Il tutto è intervallato dalla frizzante comicità di Giorgio Panariello , che interpreta il fratello balbuziente dell’insegnante , e dai siparietti divertenti che si svolgono nella "lavanderia" .
E’ un film che vi consiglio assolutamente di vedere : ammetto che non lo conoscevo , ma mi ah destato molta curiosità , e devo dire che mi ha piacevolmente sorpreso . Qualcosa del genere mi era già accaduta con "L’amore è eterno finchè dura" , di Carlo Verdone : anche in quel caso non conoscevo il film ma guardandolo per puro caso , proprio come con questo film , ne sono rimasto particolarmente entusiasta .
Aldilà di una semplice recensione del film , credo sia abbastanza interessante proprio perchè ci pone davanti situazioni che , in linea di principio , possono sembrarci banali e arzigogolate , ma che poi hanno riscontro nella vita di tutti i giorni , come gli amori impossibili , come nel caso dell’alunna innamorata del professore , il dovere morale di aiutare chi sta peggio di noi , come nel caso del fratello dell’insegnante e l’amore , che in un solo istante , e nelle circostanze più strane , può sovvertire di colpo tutti gli equilibri e crearne di nuovi , in un "continuum" di emozioni e possibilità , incontri e difficoltà che la vita ci pone .
E’ un film che lascia ampi spazi di riflessione , ma non per questo è un film serio : le risate sono assicurate con le battute di Ceccherini e i malintesi che si creano .
Proprio un malinteso tra il Preside e l’insegnante , infatti , il cui rapporto non è dei migliori giù dalle prime scene del film , porterà all’evolversi di diverse situazioni . Per scoprire quali non vi resta che godervi il film , magari in compagnia della persona che più amate , per riflettere e divertirsi , trascorrendo così due orette di risate senza trascurare le vicissitudini che la vita ci pone davanti !

6 Commenti

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!