Treviso vieta di piangere ai funerali

Un “vademecum” spiega come comportarsi durante i funerali nella città di Treviso. Tra le regole, il divieto di piangere: scopriamo perché.

Il Vescovo di Ramera, provincia di Treviso, firma un “vademecum” che spiega come comportarsi durante un funerale: tra le regole, no ai discorsi commemorativi e, sopratutto, no alle lacrime. Piangere è vietato perché, testuali parole del vademecum stesso, “l’aspetto emozionale non deve prevalere sull’impegno di una partecipazione assembleare che si sforza, anche in questa circostanza, di esprimere la propria fede nel Cristo risorto, vincitore della morte”.

Naturalmente, i fedeli sono sul piede di guerra: è assurdo pensare di vietare il dolore per la perdita di una persona cara! Proprio i fedeli, quindi, chiedono maggiori spiegazioni e numi sul significato di quanto scritto nel vademecum.

Nell’attesa di spiegazioni ufficiali, speriamo si sia trattato, soltanto, di un grande equivoco…

2 Commenti

Scrivi un commento