Tutto ciò che non è più lo stesso

Tutto ciò che non è più lo stesso

E’ inutile negare come tutto non sia più lo stesso: è inutile far finta che la vita non si sia stravolta da quel giorno, e come tante cose siano diverse…

Tanto, troppo, tutto non è più lo stesso: negare una realtà evidente sarebbe, onestamente, deleterio e fasullo anzitutto verso me stesso, ed è innegabile che troppe cose sono diventate lontane e tristi, come se avessero perso parte del loro colore, del loro suono, del loro odore…

E’ una sensazione strana da descrivere, difficile da concepire e da immaginare, ma è come se i pomeriggi non abbiano più gli stessi odori e gli stessi colori, è come se il sole scaldasse molto meno, come se le foglie abbiano perso i colori dell’autunno, come se la gente fosse diventata maggiormente indifferente a questa nostra vita, che ci ha visto così uniti e così lontani, ora.

Riguardo spesso vecchie foto e vecchi video, e non posso non sorridere, e non posso non pensare e ripensare a quante cose siano state vissute, quante ne siano successe, quante risate, quanta gioia, quante ore liete, quanto tempo insieme a fantasticare la vita ed il futuro, e qualche volta piango pensando a come, adesso, tutto sarebbe potuto divenire una bella realtà, anche se una voce, dentro e fuori, mi ripete di aver scansato un bel fosso, ma è innegabile che tutto questo manchi, manchi molto, come manca il tempo, come manca un abbraccio, come mancano i baci, come mancano le cose che, adesso, non ci sono più.

Ti assicuro che tutto questo, tutta questa vita, tutto questo bene, tutti questi ricordi, tutto questo amore, è estremamente difficile da concepire, da osservare ora, da ingoiare, perché il tempo può aver cancellato le persone ed il futuro, ma non ha mai smesso di cancellare il passato e tutto quel che è rimasto dentro, e che, ora, fa molto, molto male…

Scrivi un commento