Tutto scorre inevitabilmente e tutto troppo in fretta...

Tutto scorre inevitabilmente e tutto troppo in fretta

Tutto scorre inevitabilmente e tutto troppo in fretta così come se n’è andato il tempo migliore e le migliori emozioni di un tempo ormai deluso…

Tutto scorre inevitabilmente e tutto troppo in fretta, come le persone, come le emozioni, come il tempo che nessuno ci restituisce più, tra mille speranze e mille occasioni buttate all’ombra del vuoto delle giornate, dei colori sbiaditi di tutte quelle aspettative, di tutti quei ricordi, di quelle gioie che avevamo raccolto con così tanto dolore e così tanta fatica, rendendoti conto che non è servito assolutamente a niente, come a nulla è servito aver creduto di potervela fare, di trascorrere il tempo migliore verso una vita più felice e senza più alcuna preoccupazione inutile.

Ed invece no, ed invece, ancora, ci ritroviamo a pensare a quanto dolore ci portiamo dentro, a quanto vuoto faccia da cornice a questo tempo così deludente, così schifosamente triste e senza alcun senso, come le parole che ci siamo lasciati alle spalle, come le emozioni di un tempo perfetto, di una vita piena di quello che desideravi davvero: e mi rendo conto, ancora una volta, di come tutto abbia perso il suo colore, il suo odore, la sua speranza di essere sereno. Rimane soltanto vuoto, lacrime represse dentro di noi, grigiore di pomeriggi sbiaditi e sempre uguali, come se la vita, ormai, sapesse donarci solamente tante giornate tutte identiche.

E fa male, fa male pensarci adesso, fa male credere a quanto abbiamo creduto, fa male sperare, ora, che cambi qualcosa quando vedi con i tuoi stessi occhi che non cambia niente e che mai niente potrà cambiare: restano dentro tanti dolori silenziosi che sommano parole che nessuno legge, lacrime che nessuno vede, dolori che si nascondono nel silenzio di queste giornate, ed in quel maledetto vuoto che fa da cornice a questo tempo…

Scrivi un commento