Un pomeriggio d'autunno trascorso in riva al mare ("Mi basti tu")


Un pomeriggio al mare , passeggiando sulla spiaggia umida e deserta , lasciando dietro me le impronte sul bagnasciuga , su quella stessa sabbia che abbiamo calpestato io e te .
E’ strano qoesto pomeriggio d’autunno , tinto di primavera : c’è un bel sole caldo che viene voglia di mettersi le maniche corte , ripensando all’estate , e così finisci con il rimanere in camicia , e camminando vedi il paesaggio intorno .
Dietro te , la montagna verde come lo smeraldo e più in là , rotenado lo sguardo , comincia un cielo blu a tinta unita , splendore limpido senza una macchia di bianco , senza nemmeno una nuvola all’orizzonte , e più in là , molto più in la , lontano fin dove si perde lo sguardo , il cielo si unisce ad un mare da sogno , calmo e turchese , come il cielo , come l’amore .
Si tinge di ricordi questo poermiggio : la spiaggia è tutta mia , e lontani , all’orizzonte , due ragazzi si baciano sulla spiaggia .
Quell’angolo di magia è solo per me : adagio sulla sabbia le preoccupazioni di ogni giorno , e comincio a camminare sul bagnasciuga , perso in quella magia ce è tutta per me .
Cammino , e nel silenzio che c’è intorno ascolto il rumore dei passi , delle orme che si disegnano sulla sabbia , e dentro me si dissolvono le onde , e leggero risuona nel silenzio dell’anima il suono delle onde sul bagnasciuga , che cancellano quei disegni sulla sabbia , che ochi istanti dopo ricompaiono .
Il sole è caldo , sembra un pomeriggio d’estate , limpido e bello , quando finisci di lavorare e ti fiondi in spiaggia a rilassarti , a non pensare più a nulla .
Continuo a camminare , le onde sbattono su di me , e nell’aria c’è l’odore della sabbia bruciata dal sole .
D’improvviso , il verso di un gabbiano ridesta in me i ricordi , e mentre cammino sul bagnasciuga mi sembra ancora di stringerti la mano , di essere accanto a te , di toccarti , e mi sembra ancora di parlare con te vicino la riva , caome facevamo noi .
Rivedo gli ombrelloni , i costumi , l’odore delle creme , enaocra mi sento arrivare le onde del tuo amore : mi sembra ancora di sentire i tuoi commenti , le tue frasi sussurrate piano , e la tua bocca bagnata dall’acuqa di mare che sfiora la mia .
I ricordi toccano la mia anima : la vista si appanna , e d’improvviso gocce bagnano la sabbia sotto il sole : sto piangendo .
Mi accorgo che sto piangendo , e in un istante sbatto sulla realtà : nessuno più asciuga quelle lacrime …
Piango piano , nel desolato silenzio che l’illusione ha mascherato , e poi una lacrima cade giù , un altra e un altra ancora : piango piano , sottovoce , e una goccia cade nel mare zzurro di questo amore , per noi immenso come le gocce che compongono quella tavola dipinta d’azzurro , quel cielo da cui sei arrivata una mattina d’agosto , quello stesso cielo che ti vede volare alto , angelo mio , amore della mia vita , che vedi il mio cuore da lontano , e affidi al vento la carezza che vorresti darmi , epreghi Dio perchè mi faccia arrivare quella carezza , quel aoffio di vento leggero sulla mia pelle , che lenisca il dolore della lontananza e riempia il vuoto e la monotonia di questo tempo senza te .
Il sole brilla sulle gocce che leggere sgorgano dai miei occhi , e seduto sulla spiaggia mi sembra ancora di vedere il tuo corpo , miraggio che esce dall’acuqa , con le tue forme così belle e perfette , e mi sembra ancora di sentire la “scossa” che mi davi quando , bagnata dall’acuqa del mare , mi passavi vicino e ti sedevi accanto a me , e d’un tratto , quando non me l’aspettavo , mi facevi assaggiare le tue labbra , salate dal mare , carnose , come fiamme che accendevano la passione in me , con i tuoi lunghi capelli bagnati , ed era bello immaginare la vita con te , il futuro sotto il sole , e stare vicini sempre , anche solo per correre sulla spiaggia !
Il sole , ora , sta baciando il mio viso , umido di ricordi e speranze , di bisogni e paure , e di ricordi disciolti in lacrime .
UNa lacrima , però , voglio affidarla al mare , e la mia carezza la dono al vento , perchè possa farla arrivare fino a te , e possa ancora darti l’emozione che solo io ti davo .
E’ ancora presto , ma dura poco l’illusione di essere in estate : il sole è gia dietro la montagna , anche se ancora è troppo , troppo presto .
Ancora una volta l’illusione , amica dei miei silenzi ripensando ai momenti che vivoo solo nella mia fantasia , svanisce nel nulla , e sbatto di nuovo il viso contro la realtà : nessuno asciugherà le mie lacrime …

… Mi bastu tu …

107 Commenti

  1. Benny scusa ….e c ome intendi pagare ? (In natura ? :-D)

    Annamaria , cara , come faccio a darti l’esclusiva ? Sai , poi “qualcuno” che in questo momento sta commentando insieme a te questo post …. si arrabbia ! :-D

  2. SI !!!! HO CAPITO !
    “Nostro blog” perchè il Blog è di Annamaria e di Mira !!!! Sono due blogger simpaticissime !

    Vai a vedere il loro blog e capirai perchè Annamaria parlava al plurale !

  3. Ragazzi,ora vi saluto….ciò fameeeeeeeeeeeeeee
    Mi ha fatto tanto piacere trascorrere questa mezz’oretta con voi,siete simpaticissimi…
    Mi sa che mi vedrete ancora da queste parti!
    Un bacio dolcissimo

Scrivi un commento