Una foto e tutto torna...

Una foto e tutto torna

Una foto e tutto torna… Ti lasci agganciare dal peso di ricordi e di tempi passati e non ti rendi nemmeno conto di come sei cambiato davvero!

Una foto e tutto torna… Non cambia molto, non cambia tanto, ma cambi tu, cambiano i tuoi pensieri, e, improvvisamente, ti riportano indietro, maledettamente indietro, atrocemente indietro, e in un solo momento ti fermi a pensare e ti chiedi se hai speso bene questo tempo passato, quello trascorso, quello ancora da vivere.

Ti fermi e cerchi spiegazioni a domande che neppure tu conosci, e cerchi di spiegarti quei perché che soltanto tu conosci, quei singoli frangenti che cerchi sempre e comunque di raccogliere quanto ti senti solo, quanto senti la voglia di mollare tutto, e senza neppure rendertene conto di ritrovi fermo a riflettere, bloccato davanti ad uno schermo ed un cursore che lampeggia e vorrebbe dirti qualcosa, e vorresti dire qualcosa, e vorresti fare qualcosa, ma cosa resta da fare, da dire, da osservare?

Niente, alla fine non resta niente, come il nulla è rimasto tra i ricordi di quella foto, in mezzo al tempo che è trascorso tra quella fotografia ed oggi: senti come una specie di pugno che ti prende al volto, di silenzio che ti abbraccia senza poterti dare modo di replicare, come se questo tempo perdesse la sua vera essenza e finisse con il lasciarti andare via, tra le paure, tra mille incertezze, tra diecimila frasi che avresti voluto dire e che non hai più nemmeno potuto pensare, forse perché ti sono rimaste chiuse in gola, perché nessuno ha più voluto sentirle, tranne te, tranne la tua voce interiore, tranne la tua mente, tranne i tuoi ricordi, tranne questo tempo maledettamente passato.

E la mente torna ad un passato lontano, e ti rimane tra le mani solamente il ricordo di una foto…

Scrivi un commento