Vagabondo d'amore


E ricomincia il mio viaggio
da eterno vagabondo dell’amore ,
come un treno che va ,
verso il tramonto .
Come i randagi nella notte ,
elemosinando sentimenti
che nessuno mi darà .
Eppure guardo la luna ,
lei è la e non conosce il tempo .
Sembra che splenda e mi dica che un giorno
vedrò che viso ha l’amore …
Il tempo torna a darmi l’angosia ,
con gli attimi che non passano più .
Io vivo di un eterna illusione ,
di speranze amare come sogni senza tempo .
Ma tu , amore che vorrei ,
dimmi che ci sei ,
dimmi che ci sei …
Io vivo ancora una speranza cieca ,
un tempo che non ha confini ,
non ha spazi per me ,
per me che gioie non ho .
Come le note del pianoforte , ora ,
sento tanto freddo dentro .
E quel vagabondo adesso riparte
per una meta che nessuno sà .
Chiamala illusione … Chiamala realtà …

(C) Giomba – Creative Commons Licence

Questo è il testo per una mia canzone , che ho scritto ieri sera . La musica che accompagna le parole la sentite in sottofondo … E’ stata creata da me proprio ieri sera …

(C) Giomba

8 Commenti

  1. Buongiorno ragazzi !
    Avete perfettamente ragione ! oggi il mio sito compie un anno !!

    Tantissimi auguri e a tra poco !

    Ami al momento non posso vedere la post@ ! Ci vediamo dopo !

Scrivi un commento