Volere scappare ma restare a combattere

Volere scappare ma restare a combattere

Volere scappare, voler andare via, da tutto e da tutti, ma restare a combattere nonostante niente, certe volte, ti dia la spinta reale per farlo…

Volere scappare via, voler andarsene, voler lasciare perdere tutto e tutti, tutta la gente, tutto il mondo, ma, nonostante tutto, nonostante questo tempo così tremendo, nonostante questa vita così assurda, restare lo stesso, fermi, impietriti, quasi inebetiti, a continuare a combattere, cercando perché, spinte e motivi per non arrendersi a tutta questa desolazione…

Il punto è che talvolta è, realmente, difficile, certe volte, trovare motivi per non mandare tutto all’aria: è impossibile, certe volte, trovare valide motivazioni in mezzo al niente, in mezzo al cosmico nulla di momenti così tremendi, così pesanti, così pieni di vera angoscia, tanto da decidere di fermarsi, per poi essere, in qualche maniera, costretti a ripartire, non fosse altro che per un dovere quasi morale.

In fondo, scappare non sarebbe certo la soluzione: cosa cambierebbe scappando via? Cosa potrebbe migliorare andandosene via da tutto e da tutti se l’insoddisfazione vera alberga dentro di noi, se il bisogno di cambiamento vive solo dentro il nostro tempo e dentro la nostra consuetudine? Cosa cambierebbe, in fondo, andandosene? La vita migliorerebbe? Il tempo, di colpo, diverrebbe stracolmo di quelle certezze e di quella gioia che tanto cerchiamo? Il nostro mondo, forse, diverrebbe magico e fatato, e tutte le paure, tutte le incertezze, tutte le difficoltà, tutte le stanchezze sparirebbero all’improvviso? Chiaramente, logicamente, no: tutto questo non accadrebbe di certo, ed è quindi chiaro che tagliare la corda e andare via non sarebbe sicuramente la soluzione pratica!

Insomma, resta sempre e soltanto una soluzione, che è quella di continuare a combattere anche quando avresti voglia di andartene e non tornare mai più, perché è proprio la battaglia di ogni giorno a renderci, paradossalmente, concretamente più forti!

Scrivi un commento