Web, chiude lo storico "Altavista"

E’ stato uno dei primi, storici, motori di ricerca in rete, online dal 95: chiude, oggi, “Altavista”.  I dettagli.

“Altavista”, famoso motore di ricerca, tra i primi ad essere pubblicati, online dal 1995, chiude oggi i battenti: “Yahoo”, società che ha gestito, fino ad ora, il  portale in questione, ha deciso di “staccare la spina” in quanto, ormai, divenuto “obsoleto”. “Altavista” era famosissimo quando non esisteva Google: erano i tempi del (scusate il voluto giuoco di parole) primo, primordiale, Internet, e dei primi siti web. Proprio Altavista fu tra i primi a battere il record di 20 milioni di pagine indicizzate: una bazzecola in confronto ai trilioni di pagine che Google indicizza attualmente, ma un vero e proprio record per l’epoca.

Poi arrivò Google, e lentamente “Altavista” morì, sorpassato dall’efficienza, dinamicità e modernità di “Big G”. Oggi, il triste addio: si chiude un’altra epoca del Web, a pochi mesi di distanza dalla chiusura di un altro grande servizio che ha segnato interi anni di Internet, MSN, di cui abbiamo parlato qui.

Anche in questo caso, tributiamo ad “Altavista” il giusto applauso che merita!

Scrivi un commento