A piccoli passi, non fosse altro che per non farsi del male!

A piccoli passi non fosse altro che per non farsi del male

A piccoli passi, non fosse altro che per non farsi del male! Questa è, ormai, la regola che ho imparato a mie spese: piccoli passi per evitare grandi dolori!

A piccoli passi, non fosse altro che per non farsi del male! A poco a poco, tanto c’è tempo per imparare, per conoscerci, per conoscere la gente, e, anzi, sono proprio quei “piccoli passi” che ti permettono di conoscere meglio una persona che, magari, avevi idealizzato, ma che, con l’andare del tempo, scopri essere diametralmente opposta rispetto al tuo modo di vivere e ai tuoi valori, e vi assicuro che è una cosa che mi è capitata!

Vai piano, a piccoli passi, ed eviti di farti male e soffrire: certo, visceralmente verrebbe voglia di buttarsi a capofitto nelle storie e nei sentimenti, ma è esattamente in questi casi che non ci si può assolutamente permettere il lusso di perdere la razionalità! Al contrario, bisogna rimanere con i piedi ben saldi in terra, analizzando le cose a poco a poco, senza grandi corse, senza nessun tipo di esagerazione, ma, semplicemente, camminando a poco a poco verso un’eventuale meta comune, che, di certo, potrai scoprire solo con il tempo e comprendendo se quella meta, quell’obiettivo, è davvero comune o meno! Niente di strano che, parlando, analizzando,  scopri che gli obiettivi dell’altra persona sono completamente diversi rispetto ai tuoi, così come le aspirazioni, le idee, i punti di vista!

E allora, niente storie “a capofitto”, ma solo piccoli passi alla scoperta dei sentimenti: state pur certi che se davvero un sentimento deve nascere, passassero mesi o anni, quel sentimento avrà vita se c’è una volontà comune. Viceversa, se quella volontà non c’è, avrai ben poco da fare: non nascerà, che tu lo voglia o no!

Si, fattivamente è complicato, ma ti salva da dolori ben più grossi!

Scrivi un commento