Che cosa vuoi da me?

Che cosa vuoi da me

Che cosa vuoi da me? Questa è la domanda che, sempre più spesso, mi faccio quando penso alla consistenza di certi rapporti senza alcun senso logico…

Che cosa vuoi da me? No, seriamente: cosa vuoi? Questa domanda, ultimamente, me la sono fatta sempre più spesso, soprattutto riflettendo sul senso che hanno certi rapporti totalmente insensati, totalmente privi di un senso logico che non si trova neppure a pagarlo oro. Mi sforzo di cercare di capire, mi sforzo di comprendere, mi sforzo di cercare un senso anche minimo in certe affermazioni, in certi modi di pensare e di agire, e non lo trovo, e resto sempre più fermo sulle mie idee, sui miei modi di pensare, che ben più di una volta mi hanno dato ragione con il tempo, anche contrariamente a quello che pensavano molti, contrariamente al senso comune, contrariamente al pensiero dominante, contrariamente a quello che in tanti mi dicevano che avrei dovuto pensare a mia volta.

No, io penso con la mia mente, ho i miei pensieri, ho i miei punti di vista, e li porto avanti: alla fine, puoi anche fare a meno di credere in rapporti che non cambiano, in persone che non hanno intenzione di cambiare, che pretendono che le situazioni restino nel loro comodo, nella loro vita facile, che renda semplice il loro modo di vivere e di agire, il più delle volte a tuo stesso discapito, quasi come se diventasse una lotta a chi è più furbo. Ma a me i rapporti a senso unico e senza alcun senso di reciprocità, sinceramente non piacciono, non mi sono mai piaciuti. Ed ecco perché resto fermo sulle mie opinioni, che quasi mai sbagliano.

E allora, davvero: cosa vuoi da me? Cosa volete da me? Ma soprattutto, vi siete mai chiesti cosa volete da voi stessi? Fatelo, fatevi un serio esame di coscienza, e poi, forse, riparliamone!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!