Come il nostro vissuto può inficiare il futuro che costruiamo

Come il nostro vissuto può inficiare il futuro che costruiamo

Come il nostro vissuto può inficiare il futuro che costruiamo, magari senza accorgercene, magari inavvertitamente, ma qualcosa accade…

Come il nostro vissuto può inficiare il futuro che costruiamo, ovvero perché accade, come accade, e quali guai rischiamo di crearci da soli.

L’importante eredità delle esperienze che abbiamo vissuto, non prendiamoci in giro, ci segna, e lo fa in maniera spesso indelebile: i traumi, i torti subiti, le lacrime, i dolori, le rabbie, rischiano, spessissimo, di “ribaltarsi”nel presente, e, se tutto questo non bastasse, di rovinarci anche il futuro. Questo tipo di comportamento è l’esatta anticamera utile a rovinarci la nostra vita e quella di chi ci sta accanto, vittima assolutamente senza alcuna colpa di traumi subiti in passato dalla controparte.

Per inciso:

Se nella vita abbiamo incontrato degli stronzi – e tutti ne abbiamo incontrato – non è assolutamente detto che chi incontreremo debba essere ugualmente stronzo come chi ci ha fatto del male in passato!

Voglio dire: non possiamo far piangere agli altri i torti subiti in passato, specialmente se pretendiamo di auto convincerci che se una cosa è accaduta in passato accadrà, precisa ed identica, nel presente!

Un simile atteggiamento, un simile modo di affrontare la realtà va modificato prima di subito, in quanto non solo è totalmente improduttivo, ma ci esaurisce – inutilmente – nel giro di pochissimo tempo! Non esiste alcuna correlazione tra il passato, il presente ed il futuro: non è assolutamente detto che se una cosa è accaduta in un tempo passato, se abbiamo incontrato una persona sbagliata, tutta la nostra vita, per forza, dovrà essere costellata di persone sbagliate pronte a farci del male!

Diffidare dopo un trauma, dopo tanti traumi, è assolutamente comprensibile ed auspicabile, ma chiudere il cuore dopo un dolore no, non ha alcun senso, come non ha alcun senso troncare fuori dalle nostre vite le persone che riteniamo sbagliate secondo i nostri canoni. Riflettiamo bene su queste dinamiche: la nostra vita ne ha bisogno!

Scrivi un commento