I dubbi dell'amore


L?uomo , si sa , è per sua natura un essere di certo dubbioso , molto dubbioso , e quei dubbi sono anche capaci di ucciderlo se rientrano in quella complicatissima sfera che è l?ambito sentimentale .
Che brutta cosa i dubbi : nascono così , senza neanche accorgersene , e d?improvviso ti trovi su di un letto , sdraiato a pensare e riflettere , a ricordare , a capire , a cercare di trovare una soluzione ad un problema che vive soltanto nella mente di chi ti fa ragionare , di chi tenta di farti capire , ma evidentemente quei dubbi sono più forti di ogni altra essenza magica , di ogni altra pozione , di ogni altro sortilegio e mistero : sono i dubbi dell?amore .
Dubbi capaci di ucciderti , con le giornate che sembrano non passare più , con la luce che filtra tra le finestre , e i giorni che si rincorrono in un?incredibile stato di angoscia , di solitudine , di strani pensieri che sembrano volerti abbattere , volerti far cadere e non farti rialzare . E noi , costretti a combattere con le nostre menti e i nostri tarli , con le nostre giornate di difficoltà e di ricordi , di litigi e sensazioni , di emozioni e rimembranze , tra i forse , i perché e i ?non so? …
Eppure , quei giorni che sembrano non passare più , che sembrano essere tutti uguali , che sembrano rincorrersi senza tregua sono capaci di insegnarci tanto , di farci riflettere , e forse di migliorarci , di farci crescere un po? , perché di certo ci insegnano qualcosa , ci insegnano a non cadere negli stessi errori , a non cambiare le nostre abitudini ma migliorarle per renderci maggiormente maturi , e anche più felici se possibile .
Massì , in fondo i dubbi vengono perché ci si ama , e se non ci si amasse quei dubbi non sarebbero un problema , ma quando un uomo , o una donna , iniziano a pensare , a riflettere sul senso o sul significato del loro rapporto , è soltanto segno che qualcosa va migliorata , potenziata .
Insomma , è un pensiero ad un rapporto che si vorrebbe migliorare , che si tenta di rendere maggiormente forte , più bello , come in una favola , nella illusione di vivere immagini e colori che vivono solo nella mente , mentre le emozioni , invece , vagano leggere , nel silenzio dei meandri del cuore , nell?anima che si espande e che vive le emozioni che si vorrebbero vere , ma che forse non si avverano , o forse si .
No , quei dubbi ti fanno prendere quello strano senso di tristezza , come una rosa che muore su di un vaso , che l?acqua bagna ma senza ormai nessun senso , perché quando un amore finisce è un po? come morire .
E?una parte di noi che muore , che non ritorna più , che non vive più , e quella parte è quella che vive delle emozioni , del senso che ha una storia , ma anche di gesti o solo di piccole frasi , e quando queste non ci sono più , è solo una lenta agonia , e raramente quell?amore si salva , e quella parte di noi , così , se ne va lontana ? magari qualcosa rimane in noi , ma invece il più delle volte non è così , e si ritorna a vivere della stramba solitudine dei nostri giorni , della vita che ritorna ad essere sempre uguale , sempre quella , negli sfoghi delle nostre giornate , nella monotonia dei nostri gesti e delle nostre azioni , ciclicamente uguali l?una all?altra , che presto ritorneranno a condire le nostre ore , circondate di malinconia e di voglie di rivivere quelle sensazioni che ora non ci sono più , che ora sono state cancellate dalla tristezza e dall?apatia di vivere nei nostri problemi , nei nostri dubbi , nel nostro nervosismo , costellato di assurdità , perché quei dubbi che hanno iniziato a farci riflettere , adesso , sono la causa di quello che si vive , della tristezza , e del ricordo di ore spensierate e liete .
Ma l?amore , forse , è solo il vento tra gli alberi , quello che in autunno ti fa capire che presto inizierà a piovere , e come la pioggia spazza via ogni piccola foglia gialla caduta giù dagli alberi , il vento cancella i ricordi dall?anima , e li fa volare via , lontani , lontani …

43 Commenti

  1. dubbi capaci di ucciderti…dubbi capaci di ucciderti…dubbi capaci di ucciderti…dubbi capaci di ucciderti…dubbi capaci di ucciderti…dubbi capaci di ucciderti…dubbi capaci di ucciderti…dubbi capaci di ucciderti…dubbi capaci di ucciderti…

  2. …bisognerebbe sapere a che tipo di dubbi ti riferisci in particolare, la positività è sempre una grande cosa ed è il migliore approccio che si possa avere nei confronti della vita.
    Ma…ma, l’addove esiste il dubbio, aleggia l’insicurezza e dove c’è insicurezza c’è qualcosa che non funziona e dove c’è qualcosa che non funziona forse non c’è tanto benessere e dove non c’è benessere occorre un medico e se ci vuole il medico allora….

  3. sono passato qualche volta a leggere i tuoi articoli,questa è la prima volta che ti lascio un commento.
    io nel dubbio ci ho vissuto parecchio,ma ho imparato che forse è meglio che venga tralasciato un pò in disparte ,se vuoi vivere meglio e meglio guardare avanti e non farsi consumare da pensieri ormai lontani o vicini che essi siano.
    ciao
    blumare

  4. I dubbi sono brutti, i dubbi sono malefici.
    I dubbi sono brutti, sono malefici perchè fanno male, perchè ti fanno sentire un qualcosa dentro che dice:-Sarà vero, sarà falso?
    Io ho paura dei dubbi. Ma se poi si riescono a risolvere…
    I dubbi dell’amore sono tanti.E purtroppo, la maggior parte senza risposta.

  5. Meglio i dubbi che hai descritto così belli
    e profondi
    che le matematiche certezze.
    E’ giusto dubitare, la mente umana va ben oltre l’istinto animale;
    e comunque, lasciarsi non è la vendetta del dubbio,
    piuttosto la saggezza di andare comunque avanti
    per migliorare qualcosa in sè
    e darne anche la possibilità all’altro/a.

    Ciao Dà!
    ^:^Jana

  6. io ho risolto tutti i mie dubbi sull’amore su cosa sta facendo l’uomo e su tutti i controsensi e fastidi…ho scoperto da dove scaturiscono e come eliminarli leggi il libro “dianetics” di l.ron hubbard . fammi sapere ciao simone

  7. non parlarmi di dubbi dell’amore perchè è da mesi che sono in balia dei dubbi, la decisone di separarci non è servita certo a cancellare i dubbi che affollano la mia mente sempre di più, sempre di nuovi, insieme alla nostalgia dei bei momenti insieme.

  8. Buongiorno a voi miei cari .
    Vedo che il problema “dubbi in amore” è molto discusso e molto presente nelle vite di molti di voi , vero ?
    Beh , effettivamente non c’è nulla di peggio !!!

  9. Scusate,
    non è mia abitudine, ma devo precisare una cosa
    assai importante:

    per Simone
    Su un libro ci puoi trovare tanto,
    ma non si può leggere di tutto e trovarci solo la parte positiva…
    in quel libro c’è anche qualcosa che va molto ponderato.
    Un libro ti può dare tanta sicurezza,
    però sai… anche di Hitler si può leggere cosa ha portato di buono,
    di Stalin, altrettanto…
    libri simili vanno letti
    ma non per questo ci dovresti trovare la soluzione a tutti i problemi
    senza leggerne anche le conseguenze negative…
    Dianetics è un gran labirinto;
    può portare a risolvere qualcosa di noi stessi,
    ma non per questo si può accettare senza porsi ben altri dubbi.
    Se ne hai tanti e molto grossi,
    evita i libri simili:
    è solo un mio spensierato e leggero consiglio,
    frutto della mia sola esperienza.
    Con amicizia Simone, ok?
    ^:^Jana

  10. Scusate se m’intrometto…. Mi sento coinvolta da questo post perchè sui Dubbi è retta la mia attuale esistenza. Nel senso che piu’ che mai cerco risposte…Le domande le ho trovate da poco, al di la’ delle fugaci emozioni, LE DOMANDE….Da quando incominciai a vivere è passata un’ eternita’ e adesso mi trovo fra le mani a stringere una quantita’ di esperienze incredibile, ma non mi serve a continuare. Il dubbio è stato un fedele amico, ma non sempre mi ha ben consigliato, e ho imparato che piu’ dubbio l’ ego bisbiglia, piu’ abbiamo paura di sperare, di credere che tutto sia possibile. Ahime’, piu’ tardi ho scoperto che meno si spera, meno si è felici. A dispetto dei ricordifelici,che diventano solo l’ archivio del rimpianto, al di la’ delle sensazioni di cui li ricopriamo. Vi lascio con un dubbio, al di la’ di tutti, accumulare emozioni da rivivere?O nutrire il fuoco della vita con momenti immediati di gioia? Che lesciano una traccia, ma non un ricordo nitido?…..Vedersi passare sotto il naso la vita per poterla raccontare in un ricordo? O lasciare che ci attraversi pura, che ci trasformi, rendendoci un suo ricordo?

  11. Grazie cara Jana per il chiarimento :-)

    Cara amica Galadriel (o caro amico : perdona , ma non riesco a capire dal tuo nick se sei uomo o donna) , vedi , i dubbi penso che non solo nel campo affettivo ci siano .
    La nostra vita è costellata di dubbi , ne è piena , e comunque credo che anche in amore il dubbio sia semrpe lecito .
    Ora , i quesiti che ci poni tu sono di certo di risoluzione non semplice .
    Credo che non si tratti tanto di accumulare emozioni o viverle al momento , ma , di più , se vivere nel dubbio , riuscire a convivere in quei dubbi che condiscono le nostre giornate , ma prenderla nell’ottica che comunque i dubbi sono leciti , o se , invece , evitare di avere ogni dubbio ed agire semrpe d’istinto .

    Ecco , vedi ? Anche adesso ho il dubbio che sto per confondermi ! (Scherzo , era una battutina … :-)

    Ciao cara e grazie
    Giomba

  12. permettimi un appunto: hai descritto bene la condizione dell’uomo moderno, in genere angosciato e melanconico; se Cartesio ha segnato un punto con il suo “cogito ergo sum”, verrebbe da dire che potremmo passare al “dubito ergo sum” ma sono straconvinto che non è così, l’uomo PER NATURA non è dubbioso, non nego che ognuno, guradandosi attorno può constatare la dubbiosità dilaganate, ma c’è almento un momento nella vita in cui questo non è il principale atteggiamento; questo mi basta per dire che non è la natura dell’uomo ad essere dubbiosa. Questo momento di cui parlo è la situazione infantile..qualcuno può dire che il bambino almeno fino a cinque anni circa non ha come suo atteggiamento di base la certezza e la fiducia?

  13. Hai mai letto “Il dubbio” di Luciano de Crescenzo? Sul retro copertina c’è un pezzo tratto dal libro che credo mi rimarrà impresso a vita nella memoria:
    “- Soltanto gli stolti non hanno dubbi.
    + Ne sei sicuro?
    – Non ho dubbi!!!”
    :-) buon week end… Carina, no?

  14. Ciao Ariolante : carina questa , ma se ci pensi … è vero ! (e concordo :-)

    Caro Simplicissimus (o cara , al solito mi scuso in anticipo ma dal tuo non si evince se sei un uomo o una donna … :-) , nel complimentarmi per l’originalità del tuo nick , aggiungo una considerazone a margine .
    E’ vero che l’uomo è per sua natura dubbioso , e come vedi l’ho scritto nell’introduzione dell’articolo , ma è anche vero che è in continua ricerca di quel qualcosa che possa nutrire la sua “sete di dubbio” , che possa colmare quel suo dubbio . Insomma , è in continua ricerca del suo equilibrio interiore .
    Vuol quindi dire che l’uomo è un essere “psicologicamente squilibrato” ? No , non sia mai , non dico questo , ma semplicemente , che sia l’uomo di milioni , mille , cento , dieci anni fà è dubbioso , e sempre sarà così .
    D’altronde , nella mia personalissima opinione , concordo con chi pensa che sia insito nella natura umana il dubbio , e così si dilaga anche nella prorompente ed enorme sfera che è l’amore , ma li divagheremmo troppo , e penso che in molti si siano addormentati nel leggere questo commento :-)

    Un saluto per voi e grazie tante del commento !
    Vostro ,

    Giomba

  15. “Vuol quindi dire che l’uomo è un essere “psicologicamente squilibrato” ?
    beh SI’… occorre portare fino in fondo le conseguenze e non fermarmarsi a metà del guado. Non userei però la parola squilibrato che sa tanto di matto o di folle..non che non ce ne siano in giro anche di quelli ma si tratta di altra sostanza e ora lasciamo stare.
    Il dubbio sistematico, chi più o chi meno, è del..povero diavolo (armen teufel diceva Freud) che incontriamo tutti i giorni, anche quando ci guardiamo allpo specchio. Maimonide ai suoi tempi aveva tentato una via di cura con “la guida dei perplessi”…Freud ha tentato un’altra via.
    Non è che non c’è più il paradiso perduto, quel qualcosa che possa “colmare il dubbio dell’uomo”, è che non siamo più in grado di riconoscerlo, abbiamo perso la bussola, siamo disorientati..ma lo ripeto, se ne avessimo memoria, all’inizio delle nostre vite non era così. E’ intervenuto un fattore che ci ha messo in crisi, perciò siamo dubbiosi.
    ps: puoi evincere che sono un uomo.
    ciao

  16. “Vuol quindi dire che l’uomo è un essere “psicologicamente squilibrato” ?
    un’ultima precisazione per non lasciare equivoci..si nasce sani e poi si diventa dei “poveri diavoli.” ..ed è una buona notizia…ma occorre coglierla perchè sia buona.
    ciao

  17. Alla luce di quanto ci siamo detti , caro amico mio , effettivamente rimane la sostanza del discorso , cioè che , comunque , il dubbio rimane nell’essenza umana , nell’essere uomini (intendo nel senso di specie , non uomini nel senso di maschi …) , e quindi penso che , ad ogni modo , l’uomo sia ancora in cerca di quel fattore che ci ha messo in crisi , come lo chiami tu , e così passa le giornate nella ricerca di quel qualcosa che possa renderlo felice , e colmare il suo dubbio .

    Ma ci riesce ? Mi sa proprio di no :-)

  18. carissimo Giomba
    giusto per non far torto alla sempre opportuna categoria della possibilità…al tuo “ma si riesce? mi sa proprio di no.
    lasciamo anche un angolino per un …o forse sì. :-)
    ciao

  19. Ciao a tutti,
    Volevo porvi un quesito; come è possibile che una federazione di stati (usa) in grado di spostare 500mila marines da una parte all’altra del globo (vedi prima guerra del golfo) con relativi accampamenti, tende, mense e carri armati, non sia in grado di assistere curare dare alloggio e trasportare 350mila persone in casa propria (New Orleans)?
    OC

  20. Ciao, sono capitata per caso sul tuo blog e attratta dall’argomento mi sono messa a leggere.
    Si, perchè sto vivendo una situazione per me nuova e alquanto inconcepibile… forse perchè non sono io ad avere dei dubbi, ma l’altra parte.
    Faccio fatica a capire e i DUBBI di partenza dell’altro hanno fatto crollare le poche certezze che avevo.
    Come in un circolo vizioso dalle sue Paure sono nati i miei dubbi su quello che era il nostro rapporto… insomma un gran Caos!
    scusa ma me la sentivo di mettere un mio commento! complimenti per il Blog!
    da una Ragazza tristemente pensierosa

  21. Cara amica tristemente pensierosa ,
    nel complimentarmi con te per il commento che mi hai lasciato , che per semplice che possa essere è molto diretto , e devo dire che è anche interessante , vorrei dirti che purtroppo quando in amore sorgono dubbi , beh , allora è il casino più totale !
    Vedi , il fatto è che , come dici giustamente tu , i dubbi possono fare crollare , come nel tuo caso , le ultime certezze , ed è la che si soffre come cani bastonati , ed è la che la vita si ferma , ed è la che tutto sembra fermarsi .
    Cara ragazza , non ti conosco , ma , se ti va , e se hai tempo , ti invito a passare ancora su queste pagine , e ricorda che non è triste pensare , quindi non chiamarti “ragazza tristemente pensierosa” , ma “ragazza pensierosa” e basta …

    Ciao cara , un saluto e grazie per i complimenti che mi hai scritto …
    Giomba

Scrivi un commento