IL GIOMBA DICE LA SUA SUL REFERENDUM DEL 12 E 13 GIUGNO


Ormai mi conoscete , e sapete bene che raramente tratto argomenti di questo tipo sulle mie pagine , ma l’importanza dell’evento merita davvero che se ne parli , sopratutto per l’importanza e la responsabilità che noi tutti avremo il 12 e 13 Giugno 2005 , data in cui saremo chiamati alle urne per il referendum sulla legge 40 .

Allora , partendo dal fatto che non sono qua per dirvi cosa voterei , oppure per spingervi a votare per il si o per il no , ma che sono qua soltanto per discutere dell’evento , bisognerebbe , prima di recarsi alle urne , che ognuno di noi stessi si faccia un piccolo “esamino interiore” , e capisca cosa davvero vuole che si decida .
E’importante capirlo , perchè abbiamo davvero una grande responsabilità : infatti , saremo chiamati alle urne per decidere su quattro temi in particolare :

1)Fecondzione assistita e libertà di ricerca scientifica , ma anche fecondazione eterologa (grazie a donatori esterni alla coppia)

Beh , tenterò di essere quanto più possibile “sopra le parti” , anche se so bene che alla fine non ci riuscirò ! ^_^
Beh , vedete , dicevo che è importante che ognuno di noi rifletta su ciò che davvero pensa di questi imoprtantissimi temi , e decida in maniera quanto più cosciente possibile .

Insomma , dobbiamo solo porci delle domande : vogliamo che anche chi non può avere un figlio lo abbia con l’aiuto di donatori esterni alla coppia ? Vogliamo la sperimentazione e la ricerca scientifica sulle cellle staminali degli embrioni congelati non utilizzati ?

Se consideriamo un oltraggio o un offesa alla dignità delle madri e dei loro figli , che così vedrebbero violati i loro diritti , allora votiamo di conseguenza , altrimenti , se pensiamo che la ricerca deve andare avanti , e quindi siamo d’accordo sulla maggior parte dei temi del referendum , beh , allora votiamo sì !

Dobbiamo soltanto riflettere , e ricordare della grande responsabilità che grava su di noi che andiamo alle urne !

…. Meditiamo bene e poi … di corsa a votare !

12 Commenti

  1. Ciao,
    tu dici : “Se consideriamo un oltraggio o un offesa alla dignità delle madri e dei loro figli , che così vedrebbero violati i loro diritti , allora votiamo di conseguenza , altrimenti , se pensiamo che la ricerca deve andare avanti , e quindi siamo d’accordo sulla maggior parte dei temi del referendum , beh , allora votiamo sì !”, non mi è chiaro cosa intendi.
    Subito la avevo capita come votiamo si se siamo per la ricerca e votiamo no se consideriamo un oltraggio o un offesa alla dignità delle madri e dei loro figli , che così vedrebbero violati i loro diritti, a causa dell’altrimenti.
    Di solito però ho sentito parlare di “diritti delle madri” come rivendicazione dei si e di “diritti dei figli” (in realtà degli embrioni) chi è per il no. Io dalla mia sono per i 4 SI, solo che mi sembrava un po’ confuso questo post [ anche se questo commento probabilmente lo è diventato ancora di] insomma, potresti chiarirmi cosa intendevi ?
    Ciao

  2. -Io nn so cosa votare!!!!
    hanno addirittura detto di nn andare a votare, per nn far raggiungere il quorum. Hanno detto che se si vota si….se si vota no….i pro e i contro!!! insomma, questo referendum è talmente delicato.Adesso mi sento di dire che io non metto ai voti la vita e cmq un embrione è già vita…vive!!!!Ciao Giomba.

  3. devo ancora documentarmi bene sul referendum e quindi al momento non sono in grado di esprimere nessun tipo di riguardo a proposito. Pero’ posso fare una considerazione sull’ istituzione dei referendum, fondamentalmente dovrebbe essere lo strumento piu’ forte in mano al popolo, in passato lo e’ stato, Monarchia/Repubblica in primis, ora non e’ lo piu’ si veda l’esito, considerando anche l’affluenza alle urne, degli ultimi referendum. Io andro’ a votare, sia nel caso del si che in quello del no, e’ un mio diritto e lo voglio esercitare, per rispetto a chi crede e a chi ha voluto questo referendum, per rispetto a chi paga le tasse, e tra questi ci sono anche io. Credo che sia ora di riflettere sull’utilita’ del referendum come strumento in mano al popolo, ho la sensazione che non abbia piu’ senso….

    Buona giornata

  4. io ragiono in un modo (essendo direttamente coinvola da questo referendum) è come la legge sull’aborto……si può essere pro o contro…….ora c’è una legge e stà a noi scegliere se abortire o no……

    Siamo contro inseminazione artificiale?? Ok ma è giusto con il nostro voto contrario o peggio ancora con l’astensione proibire a chi non la pensa come noi di realizzare un sogno??

    Pensateci bene

  5. Buonasera cari amici :

    Ciao Thinker : volevo dire , semplicemente , di capire veramente cosa vogliamo , cosa desideriamo : insomma , cercare di capire se accontentare la ricerca o la morale . Ecco .

    Ciao Tosca :-*

    Ciao Kunkie :-D

    Ciao Mira : il tuo the è pronto al banco , anzi , vedo che lo hai già consumato ! ^_^

    Ciao Misia

    Un saluto a tutti voi e buona serata !

  6. Ecco, mi par di leggere che i commenti la dicano da sola, la risposta:
    è importante comunque andare a votare.
    Io voterò sì:
    per la ricerca soprattutto
    e anche per dare la possibilità a chi vuol essere madre
    di esserlo.
    Nell’attuale legge purtroppo è vietata la scelta di scegliere gli “embrioni” sani e
    scartare quelli non sani.
    Significa che chi vorrebbe un figlio
    o tiene tutte le cellule fecondate sperando semplicemente che nasca un figlio sano
    altrimenti abortisce al 3° mese…
    Penso che l’aborto rechi più danno che la fecondazione assitita.
    In quanto a favorire la ricerca, non è che tutte le cellule congelate andranno nei laboratori per “manipolarle” a piacimento:
    resta ferma la parte della legge che destina a tal uso determinate cellule.

    NB: è importante sapere che questa legge
    si riferisce alle “cellule”, non a feti già formati.

    ^:^Jana

  7. Argomento delicato, anch’io come tanti mi sto ancora informando, ma ho già preso una decisione: voterò SI.
    Inanzi tutto l’attuale legge sostiene i diritti delle cellule staminali, ma i diritti della madre dove li mette? Ci sono tantissime donne che soffrono per via delle cure ormonali fatte in continuazione, perchè si possono prelevare solo 3 ovuli per volta e poi si vedono il figlio malato?
    Non mi sembra giusto!
    Come ha detto un mio Prof. “Io posso anche pensarla in un modo, ma non posso far si che le altre persone non usufruiscano di questa legge”.
    Avevo già deciso di creare anch’io un post sull’argomento, mi serve solo il tempo…
    Ciao
    Ciao

Scrivi un commento