L'eredità di una ex


Parlandone adesso ,
ora che , come dico sempre , ho un amore e parecchia calma , tranquillità ed equilibrio , posso finalmente riaffrontarte discorsi che avevo lasciato in sospeso per paura di soffrire , senza avere la conseguenza di essere triste … Ormai , posso dire apertamente di essere forte , di avere tantissima forza in me e voglia di andare avanti , oltre a parecchia positività , e credo che adesso posso tranquillamente parlare del mio passato , possibilmente con un ghigno di sadica soddisfazione sul viso , sapendo che niente e nessuno potrà abbattere in me questa forza , questa voglia di vivere :-)
Sono aiutato da mille e mille cose e persone intorno a me : la passione per il ballo , che mi da tante soddisfazioni , ma anche gli amici che mi vogliono bene , e in fondo quel piccolo grande amoruSCio che tengo nascosto dentro me (speriamo che sia nascosto ancora per poco , e che presto trovi la spinta giusta per dirle questo piccolo grande segreto :-)
Mentre scrivo , Antonella Ruggiero canta “Echi d’infinito” , una dolce e sensuale rhumba , e il mio pensiero vola alto a mille piccole sfaccettature dei miei sentimenti … Sarà che “vivo di slanci e di moti profondi , fugaci momenti di gloria” , come dice il testo di questa splendida canzone , ma stasera mi và di lasciarmi andare e di pensare all’eredità che la mia ex mi ha lasciato … In fondo , a pensarci meglio , si sa che non è tutto oro quel che luccica , e le persone che s’incontrano non sono tutte dolci come appaiono , ma spesso nascondono tanta stronzaggine insita e mille pensieri nati solo per farti male , ma aldilà di tutto il male che mi ha fatto , e che mai più tornerà a farmi , perchè in me troverà solo un muro spesso , una coltre di indifferenza e di rabbia , quasi di odio , c’è una piccola grande eredità che mi ha lasciato , che quando la penso (l’eredità , s’intende – e non cè bisogno che dico che “eredità” è detto in senso figurato non materiale) mi viene ancora voglia di ridere … Quell’eredità si chiama Cugino Pino :-)
No , non fraintendetemi : il “Cugino Pino” è un personaggio interpretato da Francesco Salvi , negli anni 80 (qualcuno di voi , forse , se ne ricorderà) , ma per noi aveva una “valenza” particolare .
Infatti , il “Cugino Pino” era un simpatico personaggio che interpretava spesso la mia ex ragazza , che spesso , quando mi vedeva giu , interpretava per farmi ridere … E lei sapeva che quando lo faceva ridevo come se mi stessero facendo il solletico :-)
Infatti , il “Cugino Pino” è un simpatico cammello , di cui potete vedere una foto di repertorio in allegato a qusto post (ma anche in uno dei box qui a lato) , che la mia ex faceva in maniera veramente simpatica , sopratutto nell’atto del masticare e rimasticare … Mi faceva troppo ridere , e ancora adesso , quando in TV vedo un cammello mi viene alla mente questo simpatico personaggio interpretato dalla mia ex , eh eh :-D
Negli ultimi giorni prima della tempesta tra noi , e quindi della rottura definitiva , che ci ha portato formalmente a non avere più rapporti di nessun tipo , nemmeno collaborativi , con tutto quello che ne è conseguito (certo del fatto che se mi vedesse oggi nemmeno mi riconoscerebbe , sicuramente … Ovviamente parlo di vedermi “di presenza” , non attraverso le descrizioni di qualche amica che ha visto la sua foto in Messenger) , ovvero di essere diventato quel che sono adesso , un uomo forte , alto , e senza una falsa modestia , anche carino (non vedo perchè dovrei negarlo) , ma sopratutto un professionista peraltro laureando , avevamo anche cominciato a creare delle scenette , sulla falsariga di quelle che facevano Bonolis e Laurenti quando presentavano a Striscia la Notizia le avventure della simpatica “Bavosa” … E così ci divertivamo da matti , ci divertivamo così , semplicemente , con quel poco d’amore che era rimasto , e che adesso è rinato in un altro cuore … D’altronde ho anche cambiato la serratura del mio cuore e gettato via le vecchie chiavi , come tutte le password per accedere al mio amore , come tutte le username per accedere alle mie carezze … Si , via tutto per ricominciare !
D’altronde è anche giusto che io abbia cominciato a contare solo su me stesso , a farmi male , a cadere , rotolare nel fango , e rialzarmi sena nessuno che mi tende la mano … E’ giusto così , per non dire grazie a nessuno , specialmente a lei , ma solo a chi lo merita veramente , e a chi mi è stato veramente vicino !
Insomma , aldilà del piano emotivo ,
chi ci lascia , chi se ne va , chi cambia vita , ci lascia sempre qualcosa in eredità … Può essere un pensiero , come il mio , ma può anche essere una sera sotto la pioggia in una città che non è la nostra , può essere l’amore in un ascensore , può essere una foto inviata per posta e ricevuta con tanta sorpresa , può essere una lettera , può essere la semplicità di un ricordo … Cesare Cremonini in fondo ha ragione quando dice che “i ricordi li puoi tenere in testa o metterli in un portafoglio” … Io li ho cancellati , per il male che mi hanno fatto , per il dolore che mi hanno dato , e perchè è l’unico modo che ho trovato per andare avanti senza guardarmi indietro mai , mai , mai … Solo qualche volta torno a pensare a quel che è stato e che non sarà , e mi domando se non sia stato meglio così , per quel che è stato , per il male gratuito che ho ricevuto … Poi mi guardo adesso e dico “Daniele , guerriero che non sei altro , guarda cosa sei adesso e non voltarti mai”

E così sia … Sipario , sigla …

4 Commenti

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!