La fattoria sotto casa mia

Che strano…
Più il tempo passa e più mi accorgo che questa strada sempre più prendendo le sembianze di una fattoria.
Da qualche giorno, infatti, si presenta, regolare, una scena che si ripete dal mattino fino alla sera: c’è un cagnolotto, poverino, molto simile a quello della figura. E’ anziano, con lo sguardo triste.
Forse è un vagabondo, forse, con l’arrivo dell’estate, qualcuno lo ha abbandonato: quello che so per certo è che mi guarda, sempre, con uno sguardo triste, e, spesso, si butta sul marciapiede, all’ombra dei 30 gradi che, in questi giorni, si abbattono sulla città.
E’ molto calmo, però: ha il pelo quasi grigio, si vede che è stanco ed anziano, e si lascia accarezzare dai passanti che gli portano acqua e cibo. Lui ringrazia con un "WORF" e qualche leccatina. I bimbi si avvicinano e non hanno nessuna paura.
Insomma, ormai ci diamo "vicendevole compagnia".
Qualcuno lo fa giocare con una pallina e lui, con un pò di fatica, corre appresso alla pallina e la riporta a chi gliela lancia.

Non so se qualcuno lo ha abbandonato o se, invece, vagabonda di qua e di la, ma la cosa strana sapete qual’è?
Ogni giorno, dalla mattina alla sera, a pochi metri da lui si piazza la gatta che, pochi giorni fa, ha dato alla luce una "razzolàta" di pallettine di pelo bianche (e io so chi è il colpevole: è sempre quel gatto che passa il tempo a tromb… ehm… A mettere incinta tutte le gatte del quartiere! N.D.Giomba), e si mette li vicino, insieme ai suoi gattini, mentre li allatta. I due si guardano e non litigano per niente: anzi, se qualcuno tenta di aggredire i piccoli, il cagnolotto comincia a ringhiare difendendo la gatta e i piccoli come fossero suoi figli!

Certo che la natura, alle volte, compie dei piccoli miracoli, di convivenza, di amore, di speranza. Dovremmo tutti imparare dal mondo animale, dalla loro collaborazione, dalla protezione che, spesso, nasce tra due razze che, magari, dovrebbero essere l’una l’opposto dell’altra: spesso, sono proprio gli animali a dimostrarci che le vere bestie non sono certo loro…

 

 

 

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No cliccando sull’immagine.

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

 

 

Scrivi un commento