Le sfide di ieri, oggi, sono bazzecole infinitesimali!

Le sfide di ieri oggi sono bazzecole infinitesimali

Le sfide di ieri, oggi, sono bazzecole infinitesimali, che quasi mi fanno sorridere nel ripensarci e nel rivederle adesso… Eppure ieri…

Le sfide di ieri, oggi, sono bazzecole infinitesimali, e quasi mi vien da ridere se ci penso adesso, se le rivedo oggi con lo sguardo di adesso, con quel sorriso e quelle consapevolezze così diverse rispetto a ieri, rispetto a quello che mai mi sarei aspettato di vivere, che mai mi sarei aspettato di dover affrontare.

Forse, però, tocca a tutti fare i conti con la vita, prima o poi, e rivedere ora quel tempo mi fa quasi venire voglia di fare a cambio. Ma poi ci penso e di NO, e non rimpiango niente di quello che è stato, sia le cose belle che quelle brutte: non rimpiango la forza che ho saputo coltivare nei momenti difficili e le lacrime per la strada, nella notte, quando nessuno vedeva e avevo davanti cieli meravigliosi, infinitamente limpidi e freschi, e nessuno con cui poterli condividere.

Non rimpiango, quasi, neppure il dolore dei di antecedenti le feste, camminando per le strade e guardando la gioia della gente dentro le loro case, il senso di famiglia, le persone intente nelle cucine, gli altri che preparavano tavole e giochi per trascorrere lunghe serate, in un tempo che mi ha fatto del male tanto quanto mai niente me ne aveva fatto nella vita. Ma anche quello è servito, ed è servito a farmi capire che puoi superare il dolore, ma devi, obbligatoriamente passarci in mezzo e farti del male, imparando, forse, a soffrire sempre di meno, quasi diventando insensibile, se si può.

Eppure, se riguardo adesso al mio passato, quasi sorrido: le sfide di ieri, oggi, sono bazzecole infinitesimali. Specialmente dopo aver vissuto la vita vera, il vero soffrire, il vero essere messo alla prova: forse è così che si diventa davvero forti!

Scrivi un commento