Non siamo i soli, non siamo gli unici

Non siamo i soli non siamo gli unici

Non siamo i soli né gli unici: in linea generale, è un concetto che andrebbe sempre rimarcato e sottolineato…

Non siano né i soli né tanto meno gli unici: si tratta di un concetto che, in linea di principio, dovremmo sempre ricordare e mettere in atto, soprattutto quando crediamo che tutto ci remi contro.

Sono certo che a tutti è capitato di pensare che tutte le difficoltà capitino proprio a noi: no, il mondo non cospira contro di noi né tanto meno siamo rincorsi da chissà quale sfortuna. Semplicemente andrebbe ricordato che non siamo né i soli né gli unici.

Non siamo né i soli né tanto meno gli unici a soffrire, a piangere, a star male: c’è tanta gente al mondo che soffre anche silenziosamente e senza, per forza, lagnarsi, così come esiste tanta sofferenza nascosta più o meno volontariamente, oltre alla peggiore delle sofferenze, ovvero quella che si perde nelle indifferenze della vita di ogni giorno… Allo stesso modo, non tocca solamente a noi dover far fronte alle difficoltà che ci riserva la vita di ogni giorno: siamo in tanti a dover prendere decisioni e dover affrontare le vicissitudini delle giornate, e questa cosa accade molto più spesso di quanto neppure ci si renda conto, ma accade!

Ecco perché dovremmo renderci conto che non c’è alcun motivo per trovare la scusa di lamentarci ogni santo giorno per qualcosa di diverso: non siamo – ne più ne meno – che uguali a decine di milioni di miliardi di persone sparse in giro per il mondo, che soffrono, vivono, si arrabbiano, imprecano, sorridono, s’incazzano, fanno pace e vivono la loro routine quotidiana.

Già da solo, questo, dovrebbe farci comprendere quanto inutile ed improduttiva sia la lamentazione continua e fine a se stessa, specialmente quando ti rendi conto che non sei il solo a star male o a soffrire o a piangere o a ridere, ma, come te, ci sono miliardi di altre persone in tutto il mondo… E ti pare poco?

Scrivi un commento