Per un'amica

Cara amica ,
mi viene forte scriverti queste parole , ma il tempo mi ha insegnato che è bene tirar fuori tutte le parole piuttosto che tenerle chiuse , segregate , nel più profondo di noi stessi . E’ forse uno dei pochi modi che abbiamo per confrontarci e far rispecchiare le nostre anime verso tempi immemori , lontano dal caos delle preoccupazioni , dove è possibile stare un pò insieme , da soli , senza che nessuno si frapponga .
La lotta per i sentimenti è sempre qualcosa di difficile : non sai mai se c’è davvero un vincitore o un vinto , se qualcuno soffre o è felice: eppure , resta sempre quel mistero , l’amore , che ancora nessuno è riuscito realmente a decifrare , a capire , a definire .
Se tu chiedi a qualcuno di definire l’amore , quasi sicuramente otterrai risposte generiche : l’amore è un sentimento che difficilmente puoi definire in maniera "oggettiva" .
L’amore è quel qualcosa che ci cambia la vita , e che è capace di farla cambiare in maniera totalmente diversa ad ognuno di noi : c’è chi si sente le farfalle nello stomaco , chi vede il cielo più blu , chi vede sorridere lo spazio intorno a se .
C’è , poi , chi riflette sul senso che un’amicizia ha : in fondo , molti dicono che anche quella sia una forma di amore . E forse , non hanno tutti i torti .
Certo , l’amore , in linea di principio , è qualcosa di diverso , è qualcosa di particolare : ci sono amori che nascono e durano il tempo di una primavera , amori che si perdono nelle distanze del tempo e dei luoghi , amori che vivono per sempre dentro le persone .
Mi viene da pensare a cosa possa significare davvero l’amore : sai che , quasi , non me lo ricordo più ? Forse , ognuno di noi nasce con un suo disegno ben definito , con schemi ben precisi , diagrammi di un progetto più grande di noi a cui non possiamo , ne dobbiamo , sottrarci . Non possiamo cambiare ciò che il destino ci ha riservato .
Lo sconforto , piano , diventa rassegnazione , come il ghiaccio sulla strada nelle mattine d’inverno .

Il cielo , piano , torna alla sua azzurrità di sempre . E se guardiamo quello stesso cielo , forse , siamo più vicini di quanto tu stessa non puoi credere !

 

4 Commenti

  1. ciao l’amore è solo una parola che non definisce niente l’amore è solo quello dei genitori per i propri figli che poi in questi ultimi tempi traballa anche questo amore e così non resta altro che la parola vuota e insulsa Ida

  2. Pur mancando dell’adeguata contestualizzazione, una volta in un suo film, Nanni Moretti disse ; questa è una verità assoluta.

    Infatti è sbagliato utilizzare lo stesso termine (amore) per indicare sia quello che la madre prova verso il proprio figlio, sia le cosiddette “farfalle nello stomaco”

    L’innamoramento è un processo chimico della durata variabile dai 6 ai 24 mesi.

    Ciò, naturalmente, in regime monogamico porta svariati problemi.

    Anzitutto la scelta del “partner” avviene su criteri che spesso fanno a pugni con la logica lineare.

    Poi, è un’incognita cosa possa succedere al 25mo mese…

    Io personalmente non mi sono mai innamorato, niente farfalle o cieli blu per capirci.

    E, finora, solo una o due volte al massimo ho vissuto la soddisfazione di stare (seppure nemmeno un mese :-( ) con una ragazza per la quale provavo trasporto emotivo; e sto parlando di ben quindici anni fa. Da allora fino ad oggi è stato un autentico supplizio di Tantalo: non ho più avuto la fortuna di stare con una ragazza capace di emozionarmi (e non sto parlando di top model, erano cozze appena passabili in taluni casi…)

    L’impegno c’è, parecchio pure, ma arrivato a questo punto credo possa solo sperare in una LTR dove “si stia bene” entrambi; dove si sia così intelligenti da capire che per degli ultratrentenni questo è proprio l’ultimo treno concesso allo scopo di costruire una relazione che elimini la solitudine dalla vecchiaia. Che poi fra uno, dieci, o venti anni incontriamo la persona che ci fa volare le farfalle tanto meglio, vivitela pure per tutti i mesi necessari, l’importante è che hai la consapevolezza della sua caducità ormonale, e che quindi si continui a stare insieme. Sì, lo ammetto, cornuto contento, e me ne vanterei pure!

    Riguardo l’amicizia, mi son sempre chiesto (fin dall’adolescenza), ma se una mia amica tiene davvero al nostro rapporto, non dovrebbe avvertire il dovere morale di soddisfare i miei appetiti sessuali? ;-)

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!