Quando l'omonimia gioca brutti scherzi...

Avete mai pensato a cosa può accadere quando un caso di cronaca vede coinvolto qualcuno… Per omonimia? Ragioniamoci su…

Qualcuno diceva “Dio li fa e poi li accoppia”… Beh, non sempre è così: avete mai pensato a cosa possa accadere quando ci si ritrova ad essere omonimi di qualcuno?

Immaginate, per un solo istante, cosa possa accadere se il nostro omonimo fosse uno spietato killer, o peggio ancora un pluriomicida! Beh, magari è uno scenario apocalittico… Ma può accadere!

E’ notizia di qualche settimana fa, ad esempio, quella secondo cui, in un aula di tribunale in America il Giudice Burns si è ritrovato a dover giudicare un giovane chiamato Bart Simpson! Assurdo, ma vero! :-D

Se non bastasse, sempre qualche giorno fa, a Palermo è stato arrestato un uomo, impiegato al Comune, il cui nome era identico a quello di un altro, illustre, impiegato del Comune di Palermo… Il capo della Polizia Municipale!

E ancora: fece scalpore, qualche anno fa, una fiction che, per uno strano caso del destino, aveva tra i protagonisti un losco personaggio con lo stesso, identico, nome di un parlamentare! Anche in quel caso, polemiche su polemiche…

Non dimentichiamo, poi, il caso, di cui vi abbiamo parlato qualche settimana fa, dell’uomo buttato fuori da Facebook perché si chiama… Valentino Rossi!

Ins0mma: la vita è davvero strana. Non smette mai di darci spunti per sorprenderci… E magari farsi una bella risata, anche se i protagonisti delle storie fin qui raccontate… Ridono decisamente meno!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!