Ritorno al passato

Una grande, importante, decisione che riguarda “Bar Giomba”, e, probabilmente, anche voi.

Cari amici,

Questa volta vi parlo in prima persona: sono Giomba.
Sono l’artefice – se preferite il “pazzo” – che ha creato “Bar Giomba” ormai quasi 12 anni fa. Fino ad ora quasi mai vi ho parlato in prima persona, ed il problema, forse, è proprio quello: non so bene da dove cominciare, ma in qualche modo tenterò di capirci io stesso qualcosa.

Quando, ormai dodici anni fa, ho deciso, un pomeriggio di maggio, di aprire quello che adesso chiamate comunemente “Bar Giomba”, il mio intento era quello di aprire una sorta di sfogatoio, che mi permettesse, oltre a rendere pubblica la mia opinione da critico televisivo e da “opinionista” nel senso più lato del termine, di sfogarmi, di fare forma e frasi alla realtà che vivevo con i miei occhi.

Beninteso, stiamo parlando di dodici anni fa, quando ancora ero uno sbarbatello da scuola superiore: il Blog si chiamava “Pensieri, Frasi ed Emozioni”. “Bar Giomba” venne qualche anno dopo, affiancato, però, al nome ufficiale del Blog, che ormai quasi nessuno usa più, e che probabilmente neppure voi conoscevate.

Correva l’anno 2004: di acqua sotto i ponti, nel frattempo, ne è passata.

Il Blog cresceva a dismisura, così come i riconoscimenti ricevuti, i commenti, le critiche – perché no – gli utenti e tanto altro ancora. Poi, un primo scossone: uno stop di cui, col senno di poi, forse un po’ mi sono pentito, ma durò davvero poco, giusto il tempo di sentirne la mancanza.

E cominciai di nuovo, e il Blog continuò a crescere nuovamente.

Il problema è che il Blog cresceva ed era, probabilmente, tempo di maturare: così, quello che prima era uno “sfogatoio” invertì, o quantomeno “curvò” la sua rotta, diventando un angolo maggiormente informativo e meno d’opinione e di sfogo.

Il tempo passava, e tempeste s’innalzavano all’orizzonte: a fronte della pochezza di pochi, scusando il gioco di parole, e visto che le condizioni precedenti erano ormai diventate inaccettabili sul precedente hosting che ospitava “Bar Giomba”, troncai, nel peggiore dei modi, ogni rapporto, e decisi che era ora di camminare con le mie gambe.

Così, approdai sul AlterVista: in questo modo, ero finalmente libero dalle logiche del precedente gestore, che impediva ogni sorta di personalizzazione e “proprietà” del Blog, che veniva gestito dallo stesso hosting senza possibilità reale di avere paternità sul “Blog” propriamente detto.

Parliamoci chiaro: quando pubblicate su piattaforma che vi offrono il servizio di Blog, e non mi va di fare nomi e marchi, nulla è mai vostro davvero. Non si è padroni neppure di creare un template da zero, installare i plugin che si vogliono, inserire AdSense e via discorrendo. Inaccettabile.

I tempi erano maturi: ero perfettamente in grado di camminare con le mie gambe, gestirmi da solo i miei contenuti senza che un hosting “pinco pallo” decidesse per me. E i frutti, effettivamente, arrivarono: in poco tempo, le visite crebbero rapidamente, grazie anche ad una maggior presenza sui motori di ricerca, impossibile fino a quel momento viste le politiche restrittive precedentemente applicate, ed arrivò il riconoscimento probabilmente più importante. Ero presente su “Google News”.

Questo fu, forse, il “break point”, che mise, probabilmente, fine in maniera definitiva a quello che era stato, fino a quell’istante, il “Bar Giomba”, in – vece di una linea maggiormente informativa e meno opinionistica e di sfogo.

Questo è il “Bar Giomba” che conoscete voi, adesso.

Stamattina, però, mi sono svegliato presto e sono rimasto, al buio, a pensare. Ho capito che qualcosa mi manca.

Mi manca non essere “ingabbiato”: mi manca essere libero di dire quello che penso, mi manca di pubblicare un mio pensiero quando ne sento la necessità, e non necessariamente ogni santo giorno, quasi per una sorta di obbligo verso le nuove dinamiche che si sono venute a creare e del quale, probabilmente, ho un po’ perso il controllo.

Sapete, sono sempre stato dell’idea che nessuno deve e può privarci della libertà: già in passato ho posto fine a progetti anche di una certa importanza, il cui futuro sarebbe potuto tranquillamente essere radioso proprio perché non baratto la mia libertà con nulla, e se un Blog deve diventare una schiavitù, no. Io non ci sto.

Oh, sia chiaro: nessuno qui ha intenzione di chiudere “Bar Giomba”!

In tanti ci hanno provato e, probabilmente, lo hanno sperato (e considerate che quelle stesse persone sono sparite dalla faccia dell’etere del Web, mentre io, Giomba, sono ancora qua, con dodici anni di articoli e fatica alle spalle!), e non intendo, di certo, rifare un errore che ho già commesso.

Voglio dire che “Bar Giomba”, anzi, “Pensieri, Frasi ed Emozioni” – chiamiamolo con il suo vero nome! – non era quel che è diventato adesso, e non voleva certo esserlo nelle sue intenzioni originarie: “Bar Giomba” era un angolo “dove scambiare quattro chiacchiere liberamente, ad un tavolo, davanti ad una Coca Cola fresca”, come scrivevo anni fa, e voi stessi potrete averne la riprova scorrendo l’archivio del Blog. Sono sicuro che voi stessi vi accorgerete del “cambio di rotta” di cui vi ho parlato!

Sono convinto che solo gli stupidi non cambiano mai idea: ecco perché ho deciso che “Bar Giomba” non rinnegherà il suo passato, e tornerà ad essere quello che era.

Abbiate pazienza, ma me lo merito: ho il vanto, anche se non l’ho mai “usato” per tale, di essere, probabilmente, tra i più vecchi Blogger della rete. Ho iniziato a bloggare quando la gente non sapeva neppure cosa fosse un Blog, e quando dicevi in giro che avevi un Blog ti sentivi rispondere “poveriiiino, ma dove l’hai presta sta malattia tropicale?”.

Adesso che sono passati quasi dodici anni, credo di dover mettere di fronte a tutto me stesso, il mio “amor proprio”, non rinnegando quanto è stato fino ad adesso, per carità, ma semplicemente ammettendo a me stesso che, come si dice a Palermo, “un ci sentu chiu priu”, cioè “non mi piace più”, “non ci trovo più piacere”.

Sarà che probabilmente sono anche cresciuto e questo ha comportato sempre più impegni di lavorofamigliaamorefesteparenti , ma mi sono accorto di essermi “auto ingabbiato”. Ogni giorno, ho l’impegno di scrivere a qualunque costo, costi quel che costi, 365 giorni all’anno. E invece no: “Bar Giomba” non era questo!

“Bar Giomba” era quel posto in cui dicevo la mia quando sentivo la necessità di farlo, magari non necessariamente ogni giorno: mi accorgo che il pubblicare, forzatamente, ogni santo giorno, comporta anche una qualità più bassa dei contenuti, e questo no, non lo accetto.

E poi, c’è una cosa che mi ha fatto riflettere: analizzando le statistiche del mio Blog, ho scoperto che i contenuti più amati dai miei lettori sono quelli di “sfogo”, e non quelli che hanno una matrice “informativa”. Un esempio?

E potrei anche continuare.

“Pensieri, Frasi ed Emozioni” non è il Blog che conoscete, quantomeno non quello che siete abituati a conoscere, e di questo, sono onesto, un po’ mi dolgo, perché siete abituati, probabilmente, a considerare il “Bar Giomba” come un sito informativo, un sito in cui si pubblicano tutorial, e probabilmente sarà anche questo, okay, ma l’opinione, lo sfogo personale e “me stesso” avranno la priorità.

Sono certo che vorrete ancora restare qui, anche se la linea di pubblicazione diverrà, probabilmente, più “introspettiva”, ma, credetemi, sicuramente più vera: portare avanti un Blog in cui non ti diverti, ma diventi un’automa che inserisce, staticamente, dei contenuti, con l’obbligo di farlo ogni giorno, beh… Non è divertente!

Cosa vi aspetterà, quindi?

A voi, verosimilmente, non cambierà nulla: continuerete a seguire, qualora lo vogliate, “Bar Giomba” con la stessa consuetudine, ma inizialmente il lavoro sarà dietro le quinte.

Gli step previsti in un arco di tempo che, presumo, sarà variabile e, comunque, sempre compatibile con tutti gli impegni di cui sopra, prevedono:

  • Migrazione definitiva al dominio “ilgiomba.it”
  • Passaggio a provider dedicato: ringrazio di vivo cuore AlterVista, ma almeno che non mi venga proposto, su AlterVista, un dominio “.it” che non sia un redirect, mi vedo costretto a migrare, nuovamente. In realtà, AlterVista fa delle eccezioni per siti di particolare successo, vedi “Spinosa.it”, hostato su AlterVista e con dominio “.it” nativo, ma non penso che i “piani alti” faranno un’eccezione in questo caso, specie considerando che, come più volte esplicitato dalla stessa AlterVista, “simili eccezioni rientrano in accordi di tipologia più complicata”. Insomma: migrare resta l’ultima soluzione.
  • A migrazione del dominio avvenuta, si provvederà alla creazione di una nuova grafica, più da “Blog” che da “Magazine”
  • Quando tutto sarà pronto, tutti gli articoli e i contenuti verranno migrati da un provider all’altro.

Nel frattempo, il Blog andrà comunque avanti: ho già alcuni articoli programmati, e attenderò che si pubblichino comunque. Nel frattempo, quando avrò qualcosa da dire, la programmerò a data successiva rispetto all’ultimo articolo “informativo”.

In questo modo, si esauriranno gli articoli della “versione attuale” del Blog e verranno, gradualmente, rimpinguati dalla nuova “linea” che seguirà il Blog.

Da quell’istante, anche la scansione di pubblicazione sarà diversa: se ci saranno più cose da dire, gli articoli saranno programmati in date diverse, altrimenti gli articoli verranno pubblicati in qualsiasi momento. Esattamente come si fa su un Blog.

“Bar Giomba” tornerà, finalmente, ad essere un “Blog”, con una linea molto meno redazionale e molto più personale: spiegarlo a parole è difficile. Vi assicuro che, vivendolo, sarà facile da comprendere!

Vi dico la verità: cambiare non mi spaventa. Non è certo la prima volta che prendo una decisione così eclatante, ma, credetemi, ragionata: lo devo al rispetto che ho verso di voi, che a migliaia, ogni giorno, mi seguite. Lo devo al “Bar Giomba”, la mia piccola grande creatura che rappresenta una parte significativa della mia vita, e, se permettete, lo devo a me stesso.

Una volta tanto, metto me davanti tutto e tutti!

Continuate a seguirmi attraverso la Pagina Facebook di “Bar Giomba”: vi va di vivere insieme a me quest’ennesimo cambiamento, giorno dopo giorno? ;-)

Vostro
Giomba

1 Commento

  1. Pingback: La mia "nuova era" di blogging - Bar Giomba

    […] nuovo “Bar Giomba” è finalmente online: sono state due settimane veramente intense, iniziate lo scorso 5 gennaio con una decisione clamorosa, che ha cambiato totalmente il seguito dei giorni […]

Scrivi un commento