Semi di lucidità ed incoscienza ...


Incosciente .
Ripenso a come , nel tempo , le vicende della mia vita abbiano dato una sorta di “incoscienza” ai miei sentimenti allo sbaraglio .
Eppure non sbaglio se immagino che qualcuno sia accanto a me a tendermi la mano e a dirmi che “tutto va bene” , a darmi forza , a darmi quella voglia di “crederci ancora” . Ma io non riesco .
Non riesco perchè non c’è quel “qualcosa” tale da fare scattare una scintilla , ancora una scintilla , ancora una volta . Ma perchè illudermi ?
Chi parla vede di me e dei miei pensieri la parte forse più “superficiale” , l’apparenza , la classica “punta dell’iceberg” , quella che è l’apparenza , quell’esteriorità di ogni giorno . Ma dentro c’è di più . Dentro c’è un mondo fatto di sentimenti e di sofferenza , di amore e vita che voglio vivere .
Ma da troppo tempo le mie giornate sono grigie : vado avanti quasi per inerzia , senza più una “nuova spinta” che mi renda felice , che sappia donarmi ancora un nuovo appiglio . Vedo in ogni donna il viso di una persona che non c’è più . Ma non capisco .
Non capisco come si possa essere così infidderenti di fronte alla sofferenza . Alle volte riesco davvero a capire chi soffre , chi impazisce per un amore che non ha più , e decide di andarsene via verso quel che ancora non sa . Riesco a comprendere le ragioni di chi se ne va via alla ricerca di un amore che non trova qui , che forse ha sempre avuto e del quale non si è mai accorto .
La cosa che mi fa stare peggio è sapere adesso che non ci sarà mai più niente , che non potrò rivedere il volto della persona che ho amato e continuo ad amare , e vorrei continuare ancora , ancora e ancora .
Non mi è rimasto proprio niente . L’indifferenza è quella che mi fà più male . Sapere che lei non soffre più per me , non soffre se non mi sente .
Ho sempre amato con tutto il cuore . Non ho mai tradito . Non ho mai fatto niente di negativo . Il troppo bene che ho voluto è sempre stato equivocato . Le attenzioni ed il bene che ho dato sono soltanto state inutili .
Il coltello che squarcia è il sapere che non sono speciale . Non sono diverso da chi ha tradito . Non sono diverso da chi ha fatto gratuitamente del male .

10 Commenti

  1. Una domanda (e si, col pc sono proprio imbranata!): ma dove si prende l’indirizzo del mp3? te lo chiedo perkè quello ke interessa a me è presente nel mio pc, mi è stato mandato e non so da dove provenga!(intendo il sito) aaaaaaaaaaahhhhhhhh non ridere di me ! Grazie per la pazienza e disponibilità! Bacio!

  2. Ieri sera ho mandato l’ultimo sms a quello che una volta consideravo il mio grande amore. L’ultimo perchè mi ha fatto passare anche l’affetto e la voglia di volergli bene. Oggi non lo amo più e non soffro neanche più per lui, ma ancora mi spiazza la sua indifferenza. Non so capire come può essermi indifferente anche a livello umano quando sa che soffro o che mi serve qualcosa, anche considerato il fatto che quando ha avuto bisogno di comprensione e di calore umano è venuto da me ed io, sofferenza a parte, sono stata la sua ancora di salvezza dal baratro nel quale era precipitato. E poi il tempo passa e non te ne puoi fare una ragione, ma ti abitui, alcuni giorni di più alcuni giorni di meno….perchè l’indifferenza è disarmante, non hai difese e non hai attacco contro una persona a cui non fai battere il cuore. Triste ma vero. Non credo di averti consolato, ma non ti serve una consolatrice, credimi…già per pensarle queste cose devi essere una bella persona, e le belle persone sanno trovare conforto nel sapere di essere diversi, nel sapere di non sapere essere indifferenti. Non è una cosa da poco!
    A presto :)

  3. CAIA TI HO APPENA INVIATO UNA MAIL X-(

    Ciao Marella : menomale che c’è gente come te , come Caia e come voi che almeno siete VERI !

    VI VOGLIO BENE TUTTI !!!

    CAIA LA POSTA , GRAZIE ….

  4. Zao!!!!!ho letto slo ora!!!!!
    Ti mando una mail domani….ora non posso proprio!!
    Buona serata e stai tranqullo Danielino!!!!!non mi fare preoccupare per favore….tranquillo!!ti voglio bene,Caia

  5. Il male, anche se sembra fatto gratuitamente, non lo è mai.. ma non nel senso che puoi pensare tu, Daniele. Semplicemente (e di questo sono convinta), il male che viene fatto coscientemente alle altre persone è come un boomerang, torna indietro a chi l’ha fatto. Quindi, non stare a pensare al motivo per cui la gente fa del male, non deve essere un problema tuo, tu devi imparare ad essere tanto forte da non farti spezzare da quel male. Io so che ce la puoi fare, come io sono riuscita a non farmi spezzare tante volte.. Buona notte, baciotto

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!