Tecnologia, arriva il "Sarto del Futuro"

Anche l’antica arte della sartoria diventa “2.0”: ecco il “Sarto del Futuro”. Scopriamolo insieme.

Un sarto “hi tech” che, in appena 14 minuti, prende le misure grazie ad un sofisticato “body scanner”, sempre pronto ad arrivare a casa dei clienti grazie ad un furgone “stracarico” di tecnologia: non è la trama di un film ma la novità tecnologia che ci arriva da New York. In particolare, è l’azienda Arden Reed ad offrire questo curioso ed ipertecnologico servizio: il cliente chiama il furgone, l’addetto prende le misure con il body scanner e le trasmette a Shangai, dove, in poco tempo, l’abito viene confezionato e spedito. Decisamente surreale.

Certo, i “puristi” storceranno il naso, ma in questo modo si eliminano quasi totalmente le imperfezioni e i tempi si accorciano in maniera sensibile: resta, a questo punto, da chiedersi se sia meglio la tradizione di un vestito “nato” dalle sapienti mani di un sarto, o la tecnologia di un vestito partorito, per la maggior parte, da un PC

La scelta è decisamente ardua…

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!