Brunetta e il suo passato da "bamboccione"

 

Sarebbe al vaglio del Ministro Brunetta una legge che obblighi i figli ad uscire di casa a diciotto anni: non tutti sanno, però, che…

… Il Ministro Brunetta ha avuto dei trascorsi da "bamboccione": come lui stesso ha affermato in una recente intervista, ha provato molta vergogna, col senno di poi, ad essere arrivato a trent’anni sensa saper rifare il proprio letto!
Infatti, era la mamma a rifare il suo letto, almeno finchè non ha deciso di andare a vivere da solo: proprio in quest’ottica il Ministro "già antifannulloni" ha pensato che è ora di "rivedere le carte in tavola".
Il sistema attuale, sempre secondo Brunetta, è decisamente fallace in quanto da delle colpe ai genitori, che danno delle garanzie ai figli, mantenendoli, a volte, anche oltre i trent’anni, come nel recente caso del padre costretto a pagare gli alimenti alla figlia trentaduenne (estremamente) fuori corso all’Università.

Staremo a vedere quale sarà la prossima mossa del super efficiente Ministro: anche per i "bamboccioni", è forse giunta l’ora di tornare "sulla retta via", come i "colleghi" fannulloni?

(Fonte della foto)

8 Commenti

  1. Ciao Daniele,

    sarebbe bello e fors’anche auspicabile riuscire a dare un supporto economico ai tanti giovani che, per i più svariati motivi, continuano a vivere con i genitori. Supporto inteso come spinta propulsiva verso un progetto di vita che possa offrire un’indipendenza reale. Forse quelle del Ministro sono parole provocatorie ma se davvero si decidesse di attivarsi seriamente per i giovani (e non solo) forse avremmo una situazione generale migliore.

  2. ciao ragazzo,

    io me ne sono andato da casa giovanissimo ma a parte questo vorrei capire una cosa, che gliene frega ai nostri ministri se uno si autonomizza a 20 anni oppure a 30???

    risposta: ogni giovane che va a vivere per conto proprio diventa un “contribuente” effettivo che non può più contare sullo scorporo fiscale del nucleo famigliare, inoltre allunga il brodo del consumismo, sia a livello di utenze che alimentari, per non parlare di un modus vivendi che inevitabilmente scala pioli di spesa.

    Bamboccioni? i chiamerei certi ministri “vampiri” assetati bisognosi di sangue fresco, anzichè parlare ad minchiam si mettessero a costruire villaggi o campus attrezzati e serviti composti da monolocali arredati dati in affitto a 10 euro al mese a tutti i ragazzi che vogliono andarsene da casa… scommetto che negli eventuali uffici dove portare la domanda ci sarebbero resse da stadio… altro che bamboccioni.

    TADS

  3. sai Dany per dar retta a Brunetta bisognerebbe andare ad abitare a montecitorio…con gli affitti che ci sono altissimi e gli stipendi bassissimi come si vive?Gli anziani come me si mettono abraccetto dei giovani e formano la socetà dei bamboccioni per cercare di sbarcare il lunario senza morire di fame…..altro che fanulloni,dove possono andare a lavorare i nostri giovani? ciao Ida

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!