Cerco ragioni che non trovo

Cerco ragioni che non trovo

Cerco ragioni che non trovo, e tento di dare un senso a tutto questo, all’evolversi di questa vita, alle vicende, al tempo passato e a quello che verrà…

Cerco ragioni che non trovo, ed è sfiancante cercare di trovare motivazioni laddove non ce ne sono, idee, speranze, dubbi, motivazioni che ancora adesso sembrano così lontane da tutto quel che fu, da tutto quel che è stato rispetto a tutto ciò che è adesso, e non riesco a trovare un motivo valido, un solo motivo che giustifichi tutto il male che ho provato, tutto il male e la sofferenza che ho vissuto in questo tempo in cui ho dovuto sempre rialzarmi da solo e trovare modi per superare giornate e pomeriggi che non avevano più una fine, mentre le giornate trascorrevano tra le lacrime, e le ore si susseguivano nel pianto di chi non riusciva a darsi una ragione per un addio, sperimentando il terribile dolore dell’abbandono, pari a spremere il limone su una ferita aperta, pari a spruzzarsi il peperoncino addosso, pari a spargere il sale su ferite mai rimarginate. E tutto questo, nonostante tutto, non riesce a descrivere quello che si prova davvero quando soffri e la tua sofferenza non riesce a trovare motivi di essere, quando nessuno sembra capire veramente quello che stai passando, quello che ti corre dentro, le cose che avresti ancora voluto dire e che si sono seccate nella gola come spilli ardenti…

E continui a cercare una ragione, una sola ragione, un motivo, una speranza a cui aggrapparti per andare avanti, e nonostante tutto non riesci a trovarla, e la tua sofferenza aumenta, e più aumenta e più resti in silenzio perché non c’è nulla da dire tranne che vivere quella sofferenza, cercando qualcosa per distrarsi, attendendo che tutto passi e torni la routine di sempre…

Scrivi un commento