Come far nascere (e crescere) una finta "Blog Star"

Ultimamente , noto che si stanno sempre più "sviluppando" le cosiddette "Finte Blog Star" , cioè personaggi che nascono dal nulla , cicciando fuori come i funghi nel bosco , e d’improvviso cominciano a trovare strani stratagemmi e trucchi per assumere sempre più importanza e spessore , quasi montandosi la testa e tirandosela non poco , per aumentare la propria visibilità . Ma cosa spinge questi strani individui a questa "corsa al successo" ? E sopratutto , quali sono le loro tattiche per riuscirci ?
Da un lato troviamo coloro che si atteggiano a grandi saggi : hanno sempre la parola giusta per tutti al momento giusto , si permettono di criticare e lo fanno con linguaggio colto e ricercato , quasi a dimostrare una sorta di loro "supremazia linguistico/culturale" . Criticano tutto e tutti , si fiondano contro articoli che fanno successo (e magari vengono anche messi in Homepage , N.D.Giomba) minando così le fondamenta del loro finto clamore , e se qualcuno li critica sono pronti a fiondarti contro la massa , forse per assenza di argomentazioni varie da addurre ai loro discorsi , vuoti . Probabilmente sono spinti da invidie , gelosie , o chissà cos’altro . Forse una mancanza di fondo li spinge a comportarsi così . Ne conosco diversi , e ho capito che la tattica corretta è ignorarli completamente : se non hanno i loro "cinque minuti di successo" , criticando tutto e tutti , dalle scelte editoriali fino al linguaggio usato nei post , non si sentono realizzati … Mah …
Dall’altra parte , invece , abbiamo i criticoni : trovano pretesto per far critica su tutto e tutti , non risparimiandosi di appellare simpatici aggettivi quali moccioso , impertinente e via discorrendo .
Anche in questo caso basta ingorarli per farli tornare con i piedi per terra .

Vedete , non vuole essere una semplice e sterile critica , magari sulla falsariga di certi post che vengono scritti solo per non smentire la propria fama di "criticatore di tutto e tutti" : vuole essere un ragionamento , se volete , anche più profondo , per capire cosa spinga questi strani personaggi a crearsi , a propria volta , un personaggio !
Non lo so , ma ancora una vola mi sorprende quanto possa essere complicata la psiche umana !

MA MI FACCIA IL PIACERE !!!! Ci sta tutto :-D

14 Commenti

  1. Forse ci sto troppo poco su tiscali blog…non ho capito a chi fai riferimento…l’unica cosa che mi e’ capitato di vedere un paio di volte e sempre fatto dallo stesso utente,rimettere lo stesso post dopo un giorno o due..(il post era stato magari ignorato),come se fosse stato scritto i quel momento.>Ho trovato anch’io un paio di volte nel mio blog commenti cattivi e ingiustificati.Io ,poi,scrivo solo da settembre….bho!

  2. Quale posto migliore per lanciare un appello per il T-Day! Cerchiamo gente con manie di protagonismo, con esperienze lavorative nel campo dello spamming! :-)

    Come trucco per aumentare la VISIBILITA’ su Tiscali ai vostri articoli sul T-Day fate come me, vedi scritta “risata” in hp. Per maggiori informazioni cliccate su “Giomba”. :-)

    La PAROLA GIUSTA per tutti al momento giusto è meglio che me la dico da solo. ;-) In realtà è “VAFFIRMà”! Firma anche tu il T-Day!

    Sul perché del LINGUAGGIO FORBITO, vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare. In inglese: wants yes so colanders where yes can you “I’ve got” what yes wants, and plus don’t demand! :-) Usate un linguaggio forbito parlando del T-Day, perché se qualcuno lo capisce, col cavolo che viene approvato!

    A proposito di minare le fondamenta del discorso e zappe sui piedi, se sono finte star, e hanno meno pubblico di te (te per fare un esempio), quale massa ti fiondano contro? Se ce l’hanno sono vere star. Non per criticare eh :-)

    Ce credo che dicono moccioso impertinente ecc. se uno je dice “criticoioni” se vendicano! :-)

    Forza, riprendetevi la vostra home page, il T-Day continua dopo il 2 novembre, anche in hp come in tutta italia purtroppo esistono i raccomandati, a parte il Giomba!

    E concludo con una massima di SAGGEZZA a proposito del successo: “quante volte si sente dire che il PEGGIO è SUCCESSO!” :-)

    Sto scherzando… non farci caso ;-)

  3. Se arrivava la neve eri terribile, Gia’ lo sei,

    Grande Giomba ,multicolor come sempre.

    ilprroblema non sta nell’essere ma nel dimostrare “sopratuttto”.

    Un saluto e,,,,,,,,< °Auguri <<,,,,,,,,<°Auguri <<,,,,,,,,<°Auguri <<

  4. Ciao Giomba,

    scusa ma non sono d’accordo… La “presenza” in home page per me non determina il maggiore o minore valore di un blog o di un post, quindi a mio avviso conta meno di zero.

    E quanto ai soliti discorsi su invidie, torti, gelosie etc… Beh, io li trovo stentati e noiosi.

    La rete è un mare tanto grande da offrire spazio sufficiente e adeguato per tutti. La distinzione fra “grandi saggi” e “criticoni”, per distinguere in macrocategorie chi non segue la massa sponsorizzata dal portale, mi pare pretestuosa e anche abbastanza triste… Semplicemente, esiste libertà di espressione, di critica e di libero pensiero, che può essere divergente da quello comune senza per questo essere bollato come etichette di preconfezionata (e opportunistica) “bassa qualità”.

    E’ un’atteggiamento che non mi piace, che mi ricorda tanto quello delle maggiori dittature, politiche e culturali, in cui chi non si adeguava al pensiero, ai costumi e alle opinioni della maggioranza veniva marchiato a fuoco come “disadattato”, emarginato e mandato al confino.

    Se il mondo dei blog prendesse la stessa piega, sai che tristezza!

    Evivva le rivergenze, evviva le differenze… anche quando risultano scomode a chi scrive e a chi legge, perchè proprio i conflitti e le differenze alimentano lo scambio espressivo e culturale.

    Chi se ne tira fuori a prescindere, mettendo le mani avanti per non veder invaso il proprio orticello, non si renderà mai conto di quello che perde.

    A me i giudizi prestampati e preconfezionati, le etichette, i marchi a fuoco e le difese preventive fatte di frasi fatte sono state sempre molto antipatiche.

    Io l’universo della Rete lo vedo diversamente, lo vivo diversamente… e anche per questo, dopo oltre due anni, me ne sono andata da Tiscali e ho preferito costruire uno spazio tutto mio in un contesto meno provinciale e più indipendente.

    Qui, almeno per me, non c’erano più i presupposti per gestire la dimensione-blog come io la vivo e la interpreto.

    Fra le beghe per l’home page e le blogstars del quartierino, l’ambiente si era fatto deciamente asfittico.

    E ogni volta che passo a trovare o a leggere qualcuno, noto che la tendenza e le preoccupazioni della maggior parte degli utenti sono purtroppo rimaste invariate.

    Decisamente, non fa per me.

    Confesso che tutto questo mi fa una tristezza e una pena infinita, e che mi dispiace tanto per chi ancora non ha capito che il blog è libera espressione… e non una sottospecie di stantia assemblea condominiale.

    Per fortuna, guardo dal di fuori.

    E un po’, lo ammetto, sorrido di certi post.

    Un saluto.

  5. Ciao grande Giomba,grazie per aver fatto il “Passaparola ”

    e quindi di avermi informato del campione in carica ha nominato mio figlio,oggi mi ha telefonato il campione il grande campione per dirmi appunto del suo saluto da canale 5 e per dirmi che farà un’offerta a mio figlio.

    Ti mando un forte abbraccio dalla Florida,sai quì non si sente per niente Natale,nonostante le strade i negozi siano pieni di luci,sembra più una festa di quelle patronali dato che fà caldo e non Natale,Riccardino ti manda una carezza sperando che un giorno possa fartele di persona.Ciaoooooo

  6. Ciao ragazzi e NUOVO POST :-)

    Ciao Antonio : ci siamo sentiti tanto ;-)

    Ciao Claudia : ho risposto da te :-D

    Ciao Giulia : ti ringrazio !

    Non ti garantisco nulla , ma ho in programma alcune cose che potrebbero farti piacere , ma non dico nulla per scaramanzia ! :-) Al massimo mi faccio sentire :-D

    Abbracci per tutti :-)

Scrivi un commento