Consentire l'adozione ai single : giusto o sbagliato ?


Ieri , durante la prima puntata di Verissimo , il rotocalco del TG5 , è stato lanciato questo sondaggio : i risultati sono stati interessanti . Infatti , più del 70% dei votanti si è dichiarato favorevole ad autorizzare l’adozione ai single . Voi che ne dite ? Siete d’accordo ?

Dirò subito come la penso : partendo dal presupposto che , ne sono convinto , un bambino per crescere serenamente ha bisogno di una madre e di un padre , cioè di una famiglia come Dio comanda .
Sono convinto che un solo partner non possa assolvere i compiti sia di padre che di madre e viceversa , quindi , se fosse stata chiesta la mia opinione avrei sicuramente votato per il NO .
Vedete , il discorso è lo stesso in merito ad un altro argomento : consentire o meno l’adozione alle coppie gay .
Per lo stesso motivo sono convinto che non sia una cosa giusta , senza voler assolutamente fare discriminazioni sessuali o cose di questo genere .
Semplicemente , sarà che per me le cose “all’antica” sono sempre le migliori , ma una famiglia dev’essere composta da due persone e i bambini .
Per secoli è sempre stato così , non vedo perchè adesso le cose si debbano stravolgere .
E poi , ricordate che la famiglia è il luogo in cui vengono insegnati dei valori , in cui viene insegnato tanto .
Ora , non dico che un single non possa insegnare al figlio i valori della vita , ci mancherebbe altro , ma sono convinto che , in un modo o nell’altro , questo bambino crescerà sempre sentendosi “diverso” da tutti gli altri bambini del mondo , che hanno un padre e una madre .
Ecco perchè sono contrario .

Ad ogni modo , voi cosa ne pensate ? sreste favorevoli all’adozione per i single ? Pensate che questo non sia un problema , o che possa creare dei problemi al bambino ?

Aspetto di sapere cosa ne pensate in merito !
Un bacio dal vostro Giomba !

;-)

15 Commenti

  1. Questa mattina ho postatp sull’argomento “Le coppie di fatto e l’ingerenza della Chiesa” (http://bettytabata.blog.tiscali.it/kj2178156/).

    Ti posso solo dire una cosa: nel rispetto delle opinioni di tutti, io credo che uno Stato Laico dovrebbe occuparsi dei diritti civili di tutti (TUTTI) i cittadini.
    Quindi ben vengano intanto il riconoscimento delle coppie di fatto e delle coppie gay.
    Poi possiamo discutere sull’adozione. Posto che con quello che si legge in giro e con l’altro numero di separazioni non credo che l’eterosessualità della coppia sia un elemento che da solo possa garantire la serenità e la felicità del bambino!!!
    Ci sarebbe parecchio da discutere.

    Ma non trovo tollerabile che la Chiesa, ogni volta, pensi di avere il diritto di porre veti su questioni che rigurdano i cittadini e lo Stato.
    In Italia vige una Repubblica parlamentare. Ciò vuol dire che il Parlamento è Sovrano.
    Non il Vaticano.

    Buona giornata
    Betty

  2. Buongiorno Danielino! Sai una cosa leggendo il post sono d’accordo con te su tutto! Non è per discriminare nessuno ci mancherebbe però un bambino deve essere cresciuto con un papà e una mamma! :)
    :*********…..

  3. X Genideus:
    Bè comunque una sola persona non penso sia in grado di poter crescere un bambino anche perchè il “pupo” in questione penso che abbia bisogno dell’affetto di tutte e due i genitori non solo di uno! Per quanto riguarda i gay non è per discriminarli per carità ma sono d’accordo con te Comunque rispetto la tua opinione! Un bacio :*

  4. Io dico che ci sono un sacco di single che vorrebbero adottare un bambino e che anno la forza di tirarlo su per due. E poi, possono sempre sposarsi dopo l’adozione. Perchè non è importante chi lo fa: l’importante è che ci sia almeno una persona che può essere chiamata “mamma” o “papà” (e non due genitori dello stesso sesso) e che sappia alleviare le sofferenze del bambino. Perchè dietro ad un’adozione c’è sempre una brutta storia, l’importante non è quanti siano ad alleviare le ferite di questo bimbo, ma chi sia. Certo, diresti tu, il single poi potrebbe sposare uno del suo stesso sesso. E qui entra lo Stato: vietare ai single, in caso di matrimonio, di sposare una persona dello stesso sesso. Che ne pensi?

  5. Quando dici che un single può avere la forza di allevare un bambino per due posso anche darti ragione ma lo Stato non può vietare ad una persona di mettersi insieme ad un’altra dello stesso sesso! Chi può stabilire che nel momento in cui viene affidato il bimbo la persona in questione non cambi sessualità?

  6. Io concordo pienamente con l’opinione espressa più sotto da Betty. Sono favorevole al riconoscimento delle coppie di fatto sia etero che gay, e mi batto attivamente per questo (e non soltanto perchè faccio a mia volta parte di questa vasta categoria di persone).
    Fra l’altro, posterò a breve un intervento al riguardo sul mio blog, e altri ne ho dedicati in passato allo stesso tema.
    Per quanto riguarda possibilità anche per i singles di adottare un bambino, anche qui sono favorevole. Credo semplicemente che, come accade anche per le coppie eterosessuali sposate, sia necessaria una seria e approfondita valutazione di idoneità caso per caso.
    Non credo che un bimbo per crescere felice abbia necessariamente bisogno di due genitori, o di due genitori sposati: la cosa più importante è la stabilità affettiva e materiale che si è in grado di garantirgli, indipendentemente dallo stato civile.
    Non sempre (uomo + donna)x matrimonio = famiglia felice.
    Mi sembra un’ipocrisia sostenere il contrario.
    Ciao.

  7. Daniele,
    nan ho difficoltà a rispettare la tua opinione anche se è diversa dalla mia. Approfitto però dell’occasione per chiederti il tuo punto di vista su un paio di situazioni. Anzi, già che ci sono lo chiedo a tutti, soprattutto a quelli “contrari”. Non è una provocazione, lo preciso, solo una richiesta di confronto.

    Caso a)
    Un uomo e una donna stanno insieme stabilmente e convivono altrettanto stabilmente. Per diversi e validi motivi, nono possono e/o non vogliono sposarsi. Sono una coppia affidabile, innamorata, equilibrata, economicamente stabile, entrambi desiderosi di una famiglia. La legge consente loro di mettere al mondo un figlio naturale. La legge non consente loro, in quanto entrambi “burocraticamente” singles (= non sposati) di mettere al mondo un bambino. Sei d’accordo? e se sì, perchè? Cosa cambia?

    caso b)
    Un uomo e una donna sono sposati. La loro situazione è economicamente e sentimentalmente stabile. Hanno già due figli legittimi e stanno tentando di adottarne un terzo. Sono entrambi persone ritenute idonee all’adozione di un bimbo. Lui, improvvisamente, viene a mencare.
    Lei, superato adeguatamente lo choc e il lutto, vorrebbe proseguire le pratiche di adozione ormai arrivate quasi a buon fine. La condizione economica e familiare necessaria a provvedere al bimbo in arrivo è rimasta INVARIATA.
    La legge però le impedisce di adottare, perchè per effetto della vedovanza lei è diventata “single”.
    Sei d’accordo? perchè?

    Ci terrei ad avere la tua/vostra opinione.
    Entrambi i casi che ti ho sottoposto fanno riferimento a situazioni reali.
    Aspetto di sapere come la pensi al riguardo, analizzando caso per caso.
    Grazie, a presto.

  8. Ops…nel coomento precedente c’è un refuso.
    Quando scrivo:
    “La legge non consente loro, in quanto entrambi “burocraticamente” singles (= non sposati) di mettere al mondo un bambino”.

    ovviamente, intendo:

    “La legge non consente loro, in quanto entrambi “burocraticamente” singles (= non sposati) di ADOTTARE un bambino.
    Sei d’accordo? e se sì, perchè? Cosa cambia?”

    Sorry!

  9. Ciao carissima amica ,
    ti dirò subito la mia .

    A) Beh , magari in questo caso potrei anche non essere d’accordo . Magari , se proprio la legge non lo permette , si potrebbero effettuare dovuti controlli e , una volta accertati che la famiglia è in condizioni ottimali , consentire l’adozione …

    B) Vedi , cara amica , io continuo a dirti : magari molti non saranno d’accordo , ma io si .
    Mi spiego : è comunque accertato che un bambino che verrebbe allevato e cresciuto soltanto dalla madre sarà sempre , in qualche modo , “diverso” da tutti gli altri bambini (a scuola , ad esempio , tutti avranno mamma e papà , lui solo mamma …)
    Certo , ripeto , magari la famiglia avrà delle ottime possibilità , non lo metto in dubbio , ma quel bambino si sentirà sempre diverso .
    Inoltre , la legge potrà anche sembrare ingiusta , ma se è legge non è che noi possiamo fare molto !
    Certo , ci sono tante leggi che ci sembrano magari “assurde” , ma poi se ci riflettiamo … “hanno il loro perchè” !

    Sai , questo caso che ti ho descritto mi ricorda quella canzone di Domenico Modugno , “Piange il telefono” .
    Te lo ricordi cosa diceva la bambina a Modugno ? “Tutti sul loro diario hanno le firme di entrambi i genitori … io no !”
    Ecco , penso che possa proprio succedere questo anche se , è vero , il caso della canzone è diverso da quello descritto in questa sede .

    Ti ringrazio ancora per aver chiesto come la penso !
    Un bacione e torna a trovarmi se ti va !

    Daniele

Scrivi un commento