Crescere resistendo ai colpi della vita

Crescere resistendo ai colpi della vita

Crescere, provando nuove esperienze, resistendo ai colpi che la vita non ci risparmia: fa male, ma è l’unica strada per diventare davvero forti…

Crescere fa paura, è innegabile, ma è necessario per diventare più forti, per cercare di essere sempre più resistenti ai colpi della vita, di questa vita che non ci risparmia nulla: fa male, fa malissimo, e a volte è quasi crudele e spietato il dolore che si prova, ma è una sorta di male necessario, affinché si possa diventare sempre più in grado di temprarsi, sempre più in grado di forgiarsi diventando resistenti, come le lame di quelle spade forgiate nel fuoco e poi gettate, quasi immediatamente, nel ghiaccio, e poi di nuovo nel fuoco ed ancora nel ghiaccio, perché quello sbalzo termico contribuisce a creare una lama impossibile da spezzare.

Ecco: l’obiettivo è diventare come quelle lame, quasi impossibili da spezzare, temprati per resistere a tutto quel che il tempo ci riserva. Nella vita, si sa, tutto è possibile: gioia, dolore, sorprese, imprevisti. Fa tutto parte di questo grande gioco che è il tempo che scorre, che si avvicenda verso un continuo susseguirsi di parole e di eventi, che quasi non riesci neppure ad immaginare, che quasi non riesci neppure a comprendere, perché il tuo, reale, concreto compito è quello di vivere, anche senza capire, se è il caso.

Se c’è una cosa che ho – paradossalmente – capito è che capire, certe volte, non solo non serve a nulla, ma è spesso impossibile: siamo fatti per vivere il nostro tempo, e non ci viene chiesto di capire tutto a tutti i costi, ma solo di viverlo come meglio crediamo di saper fare. Per il resto, la vita farà tutto il resto, senza limitarsi, senza limitarci: sta a noi combattere, non arrenderci, continuare ad andare avanti per vincere il nostro vivere quotidiano!

Scrivi un commento