Estate , anziani e solitudine (Sottotitolo : "Il Giomba senza parole !")


Ieri sera , stavo guardando il TG , e , a proposito del caldo , hanno intervistato gli anziani che rimangono nelle città , da soli .
Il giornalista ha intervistato una vecchietta , e gli ha chiesto perchè era in città , da sola.
La vecchietta ha lasciato una risposta che mi ha lasciato di sasso :

“NON MI VOGLIONO , HO TROPPI ANNI !”

MA E’ ASSURDO !!!!!!
Ragazzi , ma ve ne rendete conto ?
Ma ci pensate ai vecchietti , in città , da soli , che soffrono maledettamente il caldo ?
Menomale che , almeno , i vecchietti , possono contare sui “centri di volontariato” che pensano a loro !
Si , ma nonostante tutto , credo che molto di più andrebbe fatto per garantire a questi vecchietti un estate dignitosa , per fargli dimenticare la solitudine , che purtroppo , talvolta , è letale .

Non voglio più sentire al TG storie di anziani lasciati da soli , in estate , e che , purtroppo , talvolta , non ce la fanno .
Ragazzi , pensateci !

In questo momento , il mio pensiero e il mio personale augurio và a tutti gli anziani che sono soli , in città , e soffrono . A loro , il mio più sincerio augurio . Di tutto cuore .

Scusate , mi sono un poco rattristato …. :-(

25 Commenti

  1. hai dedicato un post ad un argomento che merita tantissima attenzione ^_^ sei un grande dany ti abbraccio forte … troppe volte la gente si dimentica degli anziani senza pensare che sono un bene prezioso, l’archivio della vita, degli affetti e dell’amore… se non ci fossero loro non ci saremmo neanche noi :( e un domani se sarà grazia anche noi saremo anziani, un giorno un grande Insegnante nella sua Onnipotenza disse: non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te!!! Forse qualche volta sarebbe giusto meditare ^_^
    ti abbraccio forte smackkk

  2. Cara Rosagialla , grazie per i complimenti !
    Si , cara amica , lo so , e mi viene da dire una frase famosa “quello che tu sei io ero , quello che io sono tu sarai” .

    Te la ricordi ?
    E’ la frase di Nonno Libero , il nonno interpretato da Lino Banfi in “un medico in famiglia” .
    E’ una frase che dice una sacrosanta verità : un giorno , se il Signore vorrà , anche noi saremo anziani , e non credo ci piacerà se verremmo trattati male !

    Beh cara Lisah , come sopra …

    Caro Luca , me ne scuso con Elenoir , ma me ne sono accorto tardi ….

  3. =================
    ANCORA PER LUCA
    =================

    E poi , guarda che non è detto che eprchè parliamo di qualcosa di simile i nostri articoli sono uguali !
    Te lo sei andato a leggere il post di Ele ?
    Guarda che non parliamo della stessa cosa , e quindi credo che la redazione se ne sia accorta ….

  4. Non vuoi più sentire al TG storie di anziani lasciati da soli in estate…
    ma guarda ke stanno soli anke d’inverno, stanno soli sempre.
    Patetico pensarci solo quando i tg nn avendo notizie di cronaca eclatanti tirano fuori i soliti redazionali stagionali…

  5. Certo , lo so , ma se stiamo parlando dell’estate , mi sembra dato per scontato che la situazione si verifica anche d’inverno.
    Non mi sembra ci sia bisogno di dirlo , si capisce !!!

  6. ciau, giombi…
    riguardo a questo post… io penso che mai bisogna lasciare gli anziani soli, sopratto se sono i nostri genitori, perchè volenti o nolenti un giorno saremo come loro e non penso che ci farebbe piacere essere trattati come noi trattiamo loro.
    un bacio
    _Tinky_

  7. Belossimo post. D’accordo con te.
    Anche a me rattrista moltissimo il pensiero di queste persone che vivono in solitudine, mentre magari i loro figli e nipoti stanno al mare o in montagna. Neanche fossero “cose”, ingombranti e scomode.
    Quando invece gli anziani sono capaci di donare tantissimo amore, pazienza e saggezza.

    Non sopporto una società che “scarta” gli anziani: è una società che non ha memoria.

    Buona giornata
    Lara

  8. Ciao Giomba, hai fatto bene ha trattare questo argomento.
    Per Milano io vedo anche i vecchietti che aspettano la fine dei mercati settimanali all’aperto per poi raccogliere gli scarti della verdura che lasciano quelli della bancarella.
    A loro bisognerebbe pensare sempre, non solo d’estate.
    Le amministrazioni comunali si fanno vedere solo in alcune situazioni per farsi pubblicità e basta.

    Buona giornata

  9. Provocazione:

    Ok, l’idea è buona e l’argomento è mosso. Cosa ha fatto Giomba per gli anziani (nel suo piccolo) e quali sensazioni ha provato nel farlo?

    P.S. scrivere questo sarebbe molto più utile, non mi sento di dire molto perchè anche io faccio molto poco, come molti di quelli che hanno commentato dicendo che è giusto. Se tutti siamo d’accordo, perchè non cominciamo a farla noi nel nostro piccolo invece che aspettare le istituzioni?

  10. Grazie Lorenzo !

    Cara Tinky , hai ragione e tutti dovremmo rifletterci !

    Ciao Lara !
    Hai ragione , talvolta gli anziani vengono trattati come delle “cose” , e tutto questo è assurdo !

    Cara Luceebuio
    Mi ha molto emozionato la scena di Milano da te descritta , e mi ha fatto molto riflettere !

    Caro Mauro , interessante , dovremmo pensarci tutti , compreso io !

  11. Si vede che per ora è così !
    Vabbè va , goditi l’estate , e se vuoi continuare a leggermi , anche senza commentare , il blog è aperto !

    Ciao , Daniele alias “Giomba”

  12. …ho visto anch’io la signora di cui parli, e mi ha fatto una gran tristezza, soprattutto perchè mia nonna se ne è andata da poco. Non ha mai avuto questi problemi, viveva con noi e comunque è stata sempre un tipo molto indipendente in tutto, vacanze comprese. Però vedere, come tutti gli anni, che ci sono tante nonne e nonni che vengono dimenticati in città perchè “non li vogliono” è veramente desolante….

  13. quando un -Sistema- manda in pensione gente a 45 anni, e un tempo anche meno, tuttora viventi e lavoranti al nero, quando si riconoscono pensioni d’invalidità a persone sane, beh! è logico che poi alla fine i soldi per quello che servirebbe non ci siano più; non alludo a nessun governo in particolare ma a tutti coloro che ci hanno governato dal dopoguerra ad oggi.
    Il caldo c’è sempre stato, adesso sembra sia diventato insopportabile, forse stiamo diventando troppo figattole, andate a visitare i bambini negli orfanotrofi, quando fa caldo stanno ben peggio dei vecchietti.

  14. Cara Misia , allora mi capisci se ti dico che sono tanto triste :-( …

    Cara amico spaventapasseri , si sà , un pò è anche colpa delle istituzioni e di chi ci governa .
    credo che debba esserci più impegno da parte del governo per tutti gli anziani , anche se , diamo a Cesare quel che è di Cesare , qualcosa sembra si stia muovendo !

    Ah , a proposito : simpatico pseudonimo il tuo ! Complimentissimi per la scelta , è simpatico !

  15. certo mi piacerebbe diventare anziano sdentato e poter finalmente dire ho troppi anni e nessuno mi vuole! cosa ho fatto oggi per dare una mano ad un anziano? ho litigato con un pò di gente alla posta pensando di fare bene. il problema sai qual’è stato? il resto dei presenti era tutto anziano e non puoi capire il casino che ne è venuto fuori.
    Ero l’unico giovane. Mi son defilato dalla conversazione e mi son avvicinato alla cassa a fare quello che dovevo fare e a voce bassa ho chiesto alla cassiera: senta qua sono tutti anziani e io sono soggetto ad handicapp a causa di una malattia che mi accompagnerà per tutta la vita. cosa devo fare? risposta: ha il diritto di precedenza! grazie. due minuti dopo è arrivata una donna che avrà avuto si e no novanta anni con le stampelle e senza il suo bravo ossigeno dietro….. ho visto gli anziani che nel frattempo continuavano a litigare o meglio a discutere che si sono bloccati! attoniti hanno seguito la vecchina che mi si è avvicinata. ho chiesto alla cassiera di interrompere la mia operazione e di seguire la vecchina. la vecchina mi ha detto che non c’era problema che avrebbe aspettato che io finissi….
    complimenti…
    mi son sentito anziano di colpo :)

  16. Non so che aggiungere.
    Sono senza parole : sono a metà tra l’incredulo e lo schifato , tra lo sbigottito e il divertito .

    Hai destato tante emozioni in me con la tua esperienza .
    Caro Nerone , vedi , talvolta , essere vecchi diventa brutto , e molta gente non vorrebbe mai diventarlo sentendo e vedendo la realtà che ci circonda .
    Per molta gente la vecchiaia diventa un esperienza orrenda , triste , buia .

    Non so perchè , ma mi è calata di colpo la tristezza , e l’immagine che queste parole mi evocano è quella di una stanza buia , con una finestra che non fà entrar luce , e dietro , un vecchietto su una sedia a dondolo , che sente il trascorrere del tempo , che trascorre così il suo tempo.

    Scusate , questo post mi ha molto rattristito. Sono triste , scusatemi :-( …

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!