Fuggire, sensi di colpa ed altre brutture assortite

Fuggire sensi di colpa ed altre brutture assortite

Fuggire, sensi di colpa ed altre brutture assortite. Niente di più errato può esistere come comportamento… Eppure, in fondo basterebbe poco!

Fuggire, sensi di colpa ed altre brutture assortite. Niente di peggio di ciò che possa esistere!

Riflettevo, ieri sera, con alcuni amici, circa il senso che possa avere la fuga, circa il senso che possa avere la mancanza di comunicazione in certi contesti della vita, soprattutto nell’ambito sentimentale.

Due miei amici stanno per sposarsi. Mi raccontano che, qualche tempo fa, hanno avuto un piccolo diverbio che li ha portati a separarsi: lei ha detto a lui “eh, ma per riprovare nel nostro rapporto dovrebbero cambiare troppe cose!” La risposta che lui ha dato a lei mi ha spiazzato all’inizio, certo, ma invece credo sia stata davvero intelligente ed esatta: “ma qual è il tuo problema? Sei tu che devi smussare piccole parti di te? No! Sono io? Quindi a te che te frega? Lascia che decida io se è impossibile o meno!”

Giustamente, io che sono una linguaccia biforcuta, non mi sono certo trattenuto dal fare una domanda precisa: “scusami caro A., ma “smussare” lati del tuo carattere non significa svilirti?” Anche qui il mio amico mi ha veramente sorpreso: “NO. E ti spiego perché: svilire una persona significa che stravolgi completamente ciò che una persona è. Tutti noi abbiamo lati del carattere “smussabili”. Se per far felice l’altro dobbiamo solo smussare i nostri pizzi, significa una cosa sola: TENERE VERAMENTE A QUEL RAPPORTO. Ed è questo un segnale del fatto che ci tieni veramente!”

Risultato? NE HANNO PARLATO e dopo 48 ore hanno ripreso la loro storia serenamente. Tra poche settimane si sposano. Immaginate se lei o lui fossero scappati a gambe levate rendendosi irraggiungibili, sparendo totalmente e troncando ogni possibilità di dialogo. Non avrebbe alcun senso, e in questo caso sarebbero scattati sensi di colpa che si rivelano sempre trappole: nessuno ha colpe di fronte a scelte ben precise.

Quello che so per certo è che l’amore, QUELLO VERO, non quello che si limita a bellissimi castelli di frasi che crollano all’atto della prova pratica, sa sempre andare avanti, sa sempre salvarsi da se. Soprattutto quando tieni all’altra persona. E comunque NO: scappare, fare “ghosting”, fidatevi, non serve. Non serve perché fai del male all’altra persona, certo, ma fai del male soprattutto a te stesso/a, visto che la fuga non è mai la soluzione. BISOGNA CACCIARE FUORI LE PALLE (l’ho detto) e GUARDARSI NEGLI OCCHI e DIRSI LA QUALSIASI COSA. Soprattutto se si professano veri valori cristiani, esattamente come il Papa ha detto qualche tempo fa.

Mi dispiace ma c’è ben poco da discutere: CHI TIENE VERAMENTE AD UN RAPPORTO, esattamente come quei due ragazzi, LO SALVA E LO SALVERA SEMPRE. Lo salva dalla cattiveria, lo salva dalla gente, lo salva dalle linguacce biforcute e velenose che si mettono in mezzo a “plasmare” la mente della gente, ma, soprattutto, LO SALVA DAI SUOI STESSI COMPONENTI. Chi ti ama, chi davvero tiene ad una storia, non lo dimostra solo a parole, ma lo dimostra con i fatti. Darsi alla fuga è un modo meschino e codardo di aggirare i problemi. AVERE IL CORAGGIO DI DIRE: “SONO QUA E CI SONO SEMPRE RIMASTO. GUARDAMI IN FACCIA E DIMMI LA QUALSIASI COSA” è la più alta forma d’amore che una persona possa offrirti.

L’altra persona soffre esattamente come stiamo soffrendo noi, ma Dio non ci ha ancora dato il potere di leggere nella mente delle persone. SE NON PARLI, SE NON TI CONFRONTI, NON SALVI NEMMENO TE STESSO. E tenersi tutto dentro, soffrire, martirizzarsi, non è nemmeno rispettoso verso il proprio corpo e verso la propria persona. Se stai fuggendo ma in realtà “non è come sembra”, non puoi lamentarti se, poi, ciò che arriva è un segno sicuramente errato, per carità, ma evidente. Perché nessuno può leggere il significato dei tuoi gesti nascosto nella tua mente: solo parlandone racconti la tua verità.

CHI TI AMA C’E’ SEMPRE. PER SALVARE. PER SALVARSI.

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!