Genitori contro figli nel match dell'amore e dei sentimenti

Prendo ancora una volta come esempio la fiction de "I Cesaroni" per parlarvi di un’argomento che talvolta è ostile , altre volte meno , anche se , però , rappresenta lo spauracchio di tante famiglie , che forse per paura di affrontare l’argomento "glissano" alla grande , magari ci girano intorno . Stiamo parlando del rapporto tra genitori e figli , ovvero , quando i figli superano il limite e quando i genitori devono intervenire , sempre nel limite di una certo "confine" da non sorpassare , pena l’invasività , con conseguenza deleterie per i rapporti .
Già così , si capisce quanto è difficile fare i genitori , e di certo non è un caso se si è sempre detto che "quello del genitore è il mestiere più difficile del mondo" .
Sicuramente è un proverbio che ha un fondamento di verità !
Come vi dicevo nell’introduzione del post , volevo prendere spunto ancora una volta , ed è una cosa che faccio spesso , la famglia rappresentata nella fiction "I Cesaroni" che , sebbene è una fiction , rappresenta abbastanza lo stereotipo della famiglia , con particolare attenzione ai problemi dei figli , specialmente a quelli che nascono nell’adolescenza . Da un lato , infatti , ci sono i problemi dei due figli più piccoli , tra i primi baci e le prime cotte mentre , non meno marginale e anzi "fulcro" della famiglia stessa , è la storia tra i due ragazzi più grandi , Eva e Marco , che pur essendo fratellastri , s’innamorano l’uno dell’altro , creando lo scompiglio più totale negli equilibri della casa , che , non appena li scopre , cade nell’imbarazzo più totale , quasi a sottolineare una sorta di tabù , di "scandalo" , che pur resta presente e radicato nei modi di pensare di alcune persone , che costringe i due ragazzi a separarsi l’uno dall’altro , proprio perchè non riescono più ad avere un attimo d’intimità (specialmente dopo che sono stati scoperti nel letto dei genitori … N.D.Giomba) .
Ecco : anche se quella rappresentata sullo schermo è una fiction , è stato magistralmente rappresentato un problema reale , cioè il difficile rapporto tra genitori e figli , sopratutto quando in mezzo c’è il sentimento , l’amore , e anche , anzi sicuramente , il tabù del sesso , che , non smetterò mai di ripeterlo , è sempre presente nelle menti e nei modi di pensare , figlio , probabilmente , di rigidi educazioni impartite alle vecchie generazioni , che tendevano maggiormente a ritenere "peccato" molte delle cose che oggi diamo , quasi , per scontate . Quasi , ma non del tutto .

Insomma : se da un lato è la classica riprova del fatto che fare il genitore è molto difficile , perchè non sai mai se la scelta che prendi è quella giusta , rischiando di diventare invasivo , e creare problemi su problemi , è anche il disegno di un tabù che ritorna , che continua ad essere presente , figlio di un modo di vedere le cose molto "determinista" , quasi senza mezze misure , in cui esiste solo "il bianco" o "il nero" , senza una via di mezzo .
Oh , sia chiaro : mica siamo qui a coltivare sterili provocazioni , a fare i "perbenisti" a tutti i costi o a fare processi sommari dicendo ciò che è giusto e ciò che è sbagliato ! Ognuno ha i suoi punti di vista , e se è vero che da un lato anche io sono d’accordo su determinati argomenti , come ad esempio tutto ciò che va contro natura , è anche vero che non mi sento di vedere le cose in modo rigido . Meglio ancora : se da un lato concordo con molti punti di vista che , magari , possono criticare determinati atteggiamenti che vanno contro natura e contro ciò che Dio ha creato , da un’altro mi sembra un pò troppo esagerato osservare atteggiamenti retrogradi , che mal si confanno alla realtà che viviamo , al periodo storico che stiamo vivendo . Pur coltivando ed essendo fiero dei valori che porto dentro !
Insomma : d’accordo si , ma non su tutto !

Molti si apprestano a trovare soluzioni alternative : io dico che , probabilmente , basterebbe solo essere meno rigidi nella mentalità … E nel modo di vedere la realtà che ci circonda !

12 Commenti

  1. si d

    sono daccordo di nn fare perbenismi

    l uomo è cmq un ‘animale’ ed i suoi comportamenti a volte rispondono ad impulsi ke la nostra ‘cultura’ non vorrebbe vedere.

    è bene parlarne. è bene prenderne coscienza.

    poi ognuno faccia come crede ma non chiudiamo gli occhi.

    certe cose nn accadono solo in beautiful !

    acc

    ciao buona gta e bravo per il post

    b

  2. ma lo sai che i Cesaroni prende spunto da una vera vita familiare di tanti e tanti anni fa?

    Al bar Garbatella ti sanno dire tutto… ;D

    forse se anche questo episodio è vero possiamo capire che negli anni 70 80 era già più difficile accettare certe situzioni… riproposte adesso suonano un po’ di anacronistico.

  3. Mi ricordavo di aver lasciato un commento stamattina …. mah forse ho sbagliato qualcosa e non si è salvato!!! Poverino!!!

    Avevo scritto che è vero, genitori non si nasce, si nasce figli e non è facile …. spesso si commettono anche degli errori epoi con i figli non si può generalizzare mai, ognuno è un individuo a sè e non si possono fare confronti neppure tra un figlio e l’altro, anche se si tende a farlo. Poi crescono e i problemi crescono con loro e bisogna essere anche psicologi …. io inizio a passarci con il mio primo figlio che ha quasi sei anni e inizia ad avere i suoi piccoli problemi all’asilo … poi quando crescerà spero di riuscire ad essere un punto di riferimento per lui e aiutarlo a diventare uomo. Un abbraccio. Nenet

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!