M'hai fatto, ancora una volta, del male...

M'hai fatto, ancora una volta, del male

M’hai fatto, ancora una volta, del male… Ed io non riesco più ad avere la forza di pensare che le cose possano cambiare davvero, realmente…

M’hai fatto, ancora una volta, del male… Ed io resto ancora qui, inebetito, di fronte a cotanta inutile indifferenza, in mezzo al dolore silenzioso che mi porto appresso quando senti i tuoi sentimenti andare in frantumi, in mille pezzi irricomponibili, che il passato ha distrutto e che il presente, purtroppo, continua a calpestare con la mera voglia di fare del male e non riuscire a rispettare il valore sincero, onesto, profondo, di quei sentimenti che tanto hanno da dare, da dire, da poter far nascere. E invece no: tu continui a farmi del male, una volta, due volte. Perché non bastava soltanto che non avessi avuto nessun rispetto per il mio amore, per la mia voglia di regalarti serenità, gioia, bene sincero. No: dovevi, per forza, “sciacquarti la coscienza”, tornare per chiedere scusa e uscire di scena come chi si assolve da se, e pensa di non avere più nessun debito con ciò che lascia dietro e con ciò che si lascia alle spalle.

So per certo che non è così, e se non rispetti i miei sentimenti, se la mia voglia d’amare, se il mio vero amore non ti serve a niente, almeno avessi avuto l’accortezza di non farmi del male ancora. E invece no: arrivo a pensare che, forse, non te ne accorgi nemmeno, ma so per certo, invece, che è fin troppo facile dare la colpa agli altri e dire che sono gli altri ad essere cattivi, che ti hanno fatto male nel passato, che sono scappati via.

Se per un solo istante ti rendessi conto di quanto hai voluto perdere, probabilmente ti renderesti conto di quanto hai sbagliato, ancora una volta, nella tua vita.

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!