Il vuoto di chi è senza amore

"Ed il mio bacio scioglierà il silenzio che ti fà mia"
Quante volte mi fermo a riflettere , quante volte penso e ripenso ai sentimenti , alla loro forza , al vuoto che lasciano quando se ne vanno . Sarebbe bello fosse tutto facile , tutto semplice come alla TV , e in questi giorni l’ho detto tante volte .
Io so bene cosa si prova quando anche l’ultimo sentimento ti lascia e tu resti la , a dire "e ora ?"
Sulle prime non sai che cosa fare , e quasi dici che è terribile . Poi passano i mimuti , le settimane , i mesi , e piano piano cominci a soffrire . Di più , dio più , di più , sempre di più . La "parabola del soffrire" , poi , arriva ad un minimo , e ti nsembra che tutto sia davvero finito .
Anche se non te ne accorgi , invece , la parabola ricomincia a salire , e tu ricominci a vivere , ricominci a recuperare la tua forza , e piano piano torni ad essere te stesso . Ma sei incompleto .
Resta un vuoto dentro di te : è il vuoto che lasciano i sentimenti che se ne vanno .
E non è come in TV , con gli sguardi , la musica , le colonne sonore e tutto il resto : i sentimenti se ne vanno , e tu resti lì con il tuo vuoto .
E nessuno mi venga a dire di "passarci su" : non c’è perdono per chi ti ha ridotto così , per chi ti ha fatto del male . Non c’è remissione .
Quel vuoto resta sempre dentro te : è vero , ti manca l’amore , ma ti resta , almeno , la certezza , di non essere come loro , come chi ti ha fatto soffrire . Almeno tu un cuore ce l’hai , e , forse forse , sei anche consapevole di non essere come loro . In fondo , è anche meglio .
Il tempo aggiusta la sofferenza , ma quel vuoto dentro resta , senza potersi mai colmare : ti accorgi che ti manca dentro qualcosa . E’ il sentimento , come quelle sceme in cui i ragazzi si amano , in cui passeggiano sotto la luna , in cui si stringono le mani .
Ma non bastano quelle scene a colmare quel vuoto .

Ah , prima che mi dimentico , una cosina da dire ce l’ho pure per te , per te che hai distrutto la serenità per anni interi , e adesso stai godendo di queste mie parole : è meglio avere un cuore ed un cervello piuttosto che … Che … Lasciamo perdere và : sta soddisfazione proprio non te la do !

13 Commenti

  1. Ehi..ehi..cos’è tutta questa tristezza di prima mattina? Le persone, come i sentimenti che ci hanno legato a loro, possono anche andare via. Il vuoto è inevitabile. Te lo senti dentro e sembra incolmabile. Però, col tempo e con la ragione si arriva a metabolizzare. A capire che infondo non si è perso nulla di così importante. Forse ciò che più fa male è l’averci creduto, l’aver speso tempo e cuore. Allora spesso ci si chide per evitare di star male ancora. Non farlo mai. Da qualche parte, c’è un’anima identica alla tua che aspetta solo di incontrarti. Ti lascio con le parole di una persona che stimo e spero di poterti rubare un sorriso. A presto Daniele.

    “Quando nel Poker ti va male cadi nella tentazione di pensare che sia tutto truccato.

    Il dealer che è amico del tuo avversario,il server che fa vincere chi vuole lui,le carte segnate, le collusioni al tavolo,il tuo portafortuna toccato da qualcuno,che non doveva,che ti ha fatto perdere,che cazzo, dovevo vincere io.Ed urli:Ridatemi i soldi!

    Lo stesso accade in Amore.Quando lei se ne va con un altro,

    e pensi che lui l’abbia aggirata, che abbia barato.

    Quando la spogli per la prima volta,e la sua terza abbondante si riduce ad una seconda scarsa.Quando dice che non ti ama più,e sei certo che stia bluffando, che ci sia qualcosa sotto.Quando ti manca da impazzire,e capisci che il gioco si è rotto, per sempre, senza lei.

    Ed urli:Ridammi il cuore!

    E sei certo allora sia tutto truccato.

    Il Poker, come l’Amore.C’è però una grande differenza tra i due.Quando perdi col Poker riprendi a giocare ancora pensando:questo è il Poker.Quando perdi in Amore ti rialzi ed ami ancora sperando:quello non era Amore.”

  2. carissimo Giomba,

    come forse ti ho già scritto (forse) l’amore è la sfiga più grande che possa capitare, sntimento tutt’altro che nobile capace di mettere a nudo le parti più intime e di lasciare tracce indelebili, solo per avere in cambio effimeri momenti di irrazionale contentezza. Anche l’amore compie una parabola che parte dall’altruismo per poi passare dall’egoismo per finire nella crudeltà.

    In una vecchia puntata di Mixer Gianni Minoli ha posto a Giovanni Agnelli questa domanda:

    “avvocato, per lei cos’è l’amore?”

    risposta:

    “innamorarsi è roba da camerieri”

    io non condivido perchè rispetto tutti, camerieri compresi, credo comunque che l’amore sia un “do ut des” sempre in perdita

    ps: parola tiscali: uscirne

  3. Giomba, ti ho appena postato sul mio blog un pezzo in merito con tanto di dedica, pacciamoci pubblicità a vicenda, scherzo. Leggilo attentamente perchè è molto contro corrente.

    ovviamente se vuoi commenta pure

    ciao alla prox

  4. ciao,leggendo il tuo post percepisco rabbia dolore,rancore,ma davvero non c’è perdono per chi ti ha ridotto così?a meno che,tu fossi insieme ad una donna che non corrispondeva proprio il tuo amore,perchè penso che il fallimento di una coppia è sempre dovuto da entrambi,la colpa non è mai da una parte sola.. e anche se ora ti senti così distrutto dentro,sono certa che qsta esperienza ti servirà x far meglio in una prossima relazione..

Scrivi un commento