L'irrisolvibile problema delle scorie nucleari : soluzioni a una questione importante

Qualche giorno fà , su "Rai Gulp" , canale del Digitale Terrestre Rai , ho seguito un’interessantissimo documentario sul problema delle scorie radioattive …

Più precisamente , il documentario ha aperto le porte di un centro di stocaggio in Francia , analizzando le singole parti della lavorazione di questi materiali , e ha posto in essere un problema che si ripresenta spesso , a cui bisognerebbe trovare la giusta soluzione , anche alla luce di eventi come quello di Chernobyl , che ancora fà sentire i suoi effetti a distanza di anni .
Ho visto come vengono lavorati prodotti radioattivi come Uranio e Plutonio , come viene "spenta" la radioattività e come questa viene riutilizzata , ad esempio per la produzione di energia .
Si distinguono tre tipi di materiali radioattivi : quello di "Tipo A" ha una radioattività breve , e per essere smaltiti vengono inglobati in blocchi di cemento e poi sotterrati . Quelli di "Tipo C" hanno una radioattività più lunga , e per essere smaltiti vanno "sotterrati" in pozzi di terra dentro terreni estremamente assorbenti , in maniera che la radioattività si disperda e si spenga nel corso del tempo senza danni per l’uomo . Infine , il "Tipo B" hanno la radioattività più lunga in assoluto , e non si sa bene cosa farne : infatti , non possono essere sotterrate prima del 2020 , e nel frattempo si "accatastano" … E non si sa più dove metterle !
Il problema è di vitale importanza : se solo ci fossero perdite anche infinitesimali nel terreno , il ciclo dell’acqua porterebbe ad un contagio non indifferente dell’uomo , e le nuvole , con la pioggia , potrebbero portare a kilometri di distanza la radioattività . Ecco perchè è giusto che si trovi una soluzione prima possibile , ma sopratutto , che siano soluzioni pulite per l’ambiente !

10 Commenti

  1. ciao ragazzi mi sapete dire dov’è giomba, visto

    che pertanto è sostituito dal fratell?

    vi ringrazio se potreste comunicargli che sono

    passato di quì? vi ringrazio ragazzi. piuttosto voi

    come andate a palermo.tutti bene? comunque una

    stretta di mano,.un saluto anche il fratello di giomba .buona continuazione a tutti. ciao.

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!