Ma va ieccati a mare! (*)

(*) Traduzione: Ma vai a gettarti al primo corso d’acqua che trovi!
Più mi sforzo, e più mi riesce difficile capire l’universo femminile: non capisco quelle ragazze che si sentono le uniche dotate di "appeal", di fascino, di eleganza.
Camminano sui loro trampoli guardandoti dall’alto al basso, e se gli rivolgi lo sguardo ti schifano voltandosi dall’altra parte: qualcosa di simile l’ho appurata qualche pomeriggio fa.
Una ragazza era ferma sotto un balcone in attesa che finisse il temporale che si era abbattuto sulla città: si guardava intorno con aria parecchio irritata, evidentemente per il ritardo del suo ragazzo (giusto per fargli provare cosa prova un’uomo ad aspettare per ore i comodi di una donna! N.D.Giomba), e continuava a mandare messaggini al suo ragazzo, intimandolo a "spicciarsi".
Un ragazzo, senza ombrello, tutto fradicio, le passa di fronte: lei si volta con aria schifata, della serie "ma non ti fai schifo da solo?" e, in un impeto delirante di onnipotenza, come se niente fosse, si volta dall’altra parte dandogli le spalle e continuando ad armeggiare con il suo cellulare.

A parte la rabbia che mi ha fatto vedere una scena simile, mi ha fatto ancora più senso vedere il comportamento di quella persona, chiusa nel suo orgoglio di essere "la più bella di tutte", e di non vantare concorrenze in questo senso.

Te la posso dire una parola? Ma va ieccati a mare!

12 Commenti

  1. è vero che ci sono delle ragazze superbe ma è anche vero che con tutto quello che si sente in giro fa benissimo una ragazza a mantenere le distanze,lo faccio io a 73 anni,cosa che non ho mai fatto tanto più che non sono mai stata una vamp però ho sempre fatto la mia bella figura,ma erano altri tempi e si poteva anche sorridere ad un estraneo senza correre rischi,al giorno d’oggi se sorridi a uno non sai come va a finire perciò pensaci prima di giudicare ciao Ida

  2. Per carità , d’accordissimo , ma non si può esagerare o considerare tutti gli uomini uguali : men che meno , non si possono avere certi attegiamenti e poi sperare che nessuno si lamenti ! (Ho fatto pure la rima :-D)

  3. adoro le donne che se la tirano e fanno le stronze,

    per meglio dire, adoro il seguito…

    sono quelle che quando le scarichi,

    dopo averle fatte innamorare perdutamente,

    ti guardano con gli occhietti imploranti pieni di lacrime,

    ti implorano e ti supplicano, si annientano…

    è quello il momento di mettere loro sotto il temporale,

    ovviamente senza ombrello

    TADS

Scrivi un commento