Morire di alluvione. Nel 2011.

Non ci sono parole per descrivere la tragedia che sta vivendo Genova in questi giorni: una situazione ai limiti del paradossale…

E’ assurdo. E’ impensabile anche la sola idea che nel 2011 si possa ancora morire per un’alluvione. Inutile cercare responsabili, non è certo il momento: è il momento di fare qualcosa, di agire, di non restare con le mani in mano.

Non si può restare impassibili davanti la TV, ripetendo “e io cosa posso fare?”: inutile criticare, cercare un colpevole o piangre sul latte versato. Che in certe zone non si deve costruire è una cosa risaputa, che la natura, prima o poi, te la fa pagare se la tratti male… Pure!

Adesso è il momento di riflettere e di fare qualcosa di concreto:

DONA 2 EURO CON UN SMS AL 45500

O EFFETTUA UNA DONAZIONE
SOTTOSCRIVENDO LA RACOLTA FONDI DI
TG5 E MEDIAFRIENDS:

CODICE IBAN: IT03S0306909400000000006262
INTESTAZIONE: Mediafriends
CAUSALE: Liguria

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!