Non riesco mai a capacitarmi della cattiveria delle persone...

Non riesco mai a capacitarmi della cattiveria delle persone

Non riesco mai a capacitarmi della cattiveria delle persone… Mi ripeto sempre che non può esistere gente così cattiva, e regolarmente mi sbaglio!

Non riesco mai a capacitarmi della cattiveria delle persone… Mi chiedo sempre se possano esistere persone realmente così cattive e senza nessuno scrupolo, e finisco sempre con il farmi l’idea che, forse, è solo frutto dei miei pensieri se credo che esistano persone che non sappiano cosa sia avere anche un minimo scrupolo di coscienza. Purtroppo, però, poi mi fermo ed osservo bene, e mi rendo conto di non aver proprio sbagliato nulla!

Esistono persone, infatti, che non hanno completamente nessuna remora nel trattar male le persone: se ti devono metaforicamente uccidere, lo fanno senza nessun tipo di problema. Lo fanno, punto e basta, e non gliene frega assolutamente nulla che tu ci soffra, che tu sia d’accordo o che tu non lo sia: per lo stesso principio, quindi, viene da domandarsi per quale motivo debba, quindi, essere tu a crearti anche una sola remora nel rispondere a tono a queste persone, difendendo te stesso, la tua onorabilità, il tuo amor proprio!

Voglio dire, perché costoro si possono sentire in grado di trattarti a pesci in faccia, e tu, di contro, non devi essere in qualche maniera fermo e convinto nel rispondere come costoro meritano? E’ logico il fatto che, in questo caso, c’è ben poco da stare a discutere: queste persone meritano, semplicemente, una giusta risposta nel giusto e preciso momento, e se ancora non si calmano, si deve far capire loro cosa sia l’educazione ed il rispetto, sopratutto cercando di spigare loro che la loro cattiveria, le loro minacce, le loro stupide invettive, non fanno altro che disegnarli, ulteriormente, per ciò che sono e per ciò che rimarranno. DEI POVERACCI.

La prossima volta, quindi, salvate la faccia piuttosto che cercare di vendervi per ciò che non siete e non sarete mai!

Scrivi un commento