Quanta pazienza ci vuole, ma quanta...

Quanta pazienza ci vuole ma quanta

Quanta pazienza ci vuole, ma quanta… E ad un certo momento, rischi pure di finire tutte le scorte di pazienza che ti sono rimaste, e li sono davvero guai per tutti!

Quanta pazienza ci vuole, ma quanta… A volte è davvero difficile e complicato cercare di fare finta di niente, cercare di andare avanti, di riuscire, comunque, a soprassedere su tantissime cose, e quando cerchi di fare finta di nulla, cerchi di superare le difficoltà, a rimetterci è spesso il tuo stesso organismo, che risente in pieno di tutto quello che non puoi buttare fuori, vuoi per una questione pratica o contingente, vuoi perché nessuno ha colpe, ma, guarda caso, le cose vanno sempre nel verso contrario, anche se nessuno ha colpe, anche se non puoi prendertela, a conti fatti, con nessuno a cui imputare qualsiasi tipo di colpa!

Ecco: ci sono quei precisi momenti in cui vorresti prendere ed urlare, anche se, a dire il vero, è anche poco probabile che la cosa possa risolvere tutti i problemi che ti infastidiscono! Anzi, a dire il vero potrebbe anche farti stare peggio, sebbene – questo va oltremodo detto – una sana urlata ed una sana persa di pazienza fatta come si deve, talvolta, serve davvero a resettarsi e resettare il proprio mood, così da sfogarsi, buttare tutto fuori, e, magicamente, stare un pochettino meglio!

Si, perché dobbiamo sempre dire tutto: tenerci tutto dentro equivale a tenere dentro noi scorie tossiche che ci fanno male e ci fanno stare male. Perché, secondo voi, il nostro corpo è programmate per andare in bagno, fare pipì e pupù ed eliminare tutti gli scarti? Per lo stesso motivo, quindi, perché dovremmo tenerci dentro discorsi tossici che finiscono con il distruggerci un pezzo alla volta?

E allora, a volte è difficile mantenere la pazienza, ma è molto più salutare perderla!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!