Questione di "occasioni"

Questione di occasioni

Questione di “occasioni” mi dicono: continuano a ripetermelo, continuano a dirmi che è tutta questione di prendere la volo l’occasione giusta… Che non c’è!

Questione di “occasioni”: eh, fate facile voi, a dire che è tutta questione di prendere al volo l’occasione giusta, come se fosse davvero così semplice, come se fosse così immediato, così facile… No: non è immediato proprio niente e nemmeno facile: di facile c’è solo la tristezza che si prova quando ti rendi conto che quel che vorresti non c’è, che ciò che hai sempre desiderato, in realtà, rimane fermo nei tuoi sogni a fare la muffa, come tutte quelle speranze, quei desideri, quella meravigliosa voglia di rendere vita l’amore che senti dentro e che, guarda caso, può restare tale per tutto il tempo che rimane…

…Dicono che per trovare l’amore devi avere l’occasione giusta, devi sfruttare l’occasione, devi farcela, devi riuscire a guardare in faccia la realtà ed essere ancora più forte, come se tutto questo fosse semplice, come se fosse tutto immediato, tutto scritto… No: non c’è proprio nulla di scritto, di semplice: l’amore rimane fermo nel suo mondo di sogno, così come le speranze, così come tutte quelle cose che senti dentro, quella voglia di stringere a te colei che rappresenti l’amore, ma l’amore vero, quello della vita, quello che ti cambia il tempo, quello che ti rende una persona migliore, una persona in grado di guardare al futuro con più ottimismo, con speranze rinnovate… E tutto questo, a conti fatti, non esiste nemmeno: resta immobile, fisso, fermo nella mente, come i desideri che non si avverano mai, e tu rimani inebetito a guardare la vita, il tempo che ti scorre davanti, e ancora speri di trovare chi ti completa.

No, è soltanto speranza, niente di più… E’ solo dolore che si mischia ad altro dolore…

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!