Silvio e Veronica : E BASTA !

E basta ! E’ ora di finirla : ma non è possibile farsi i fattacci propri anzichè continuare a rompere le scatole al povero Premier con la vicenda del suo divorzio ?
Sono vincende delicate , che credo vadano trattare con il maggiore rispetto possibile non soltanto della privacy delle persone che stanno vivendo quest’esperienza , ma anche della situazione che si è venuta creare .
Molto probabilmente , infatti ,
è facile immaginare che lo "Sbaraglio comunista" , in una sinistra sempre più sfaldata , abbia utilizzato i qui pro quo per tentare di danneggiare il povero Premier : guarda caso , quando ti va ad uscire la storia delle Veline e della festa della ragazza ? Ma che coincidenza : proprio sotto le Elezioni Europee !
E’ chiaro che è un’ultima sferzata di una sinistra ormai senz’armi , che tenta di dimenarsi come il toro infilzato che tenta di divincolarsi negli ultimi , spasmodici , movimenti : si è montato un caso dove un caso non c’è !
Primo , le ragazze che sono state elette sono tutt’altro che donnine superficiali e Secondo :
anche se il Premier è andato alla festa di quella ragazza , che male c’è ?

La verità è che il successo del Premier fa rosicare fin troppe persone , che tentano così di danneggiarlo . Peccato che il 75 % degli Italiani sia soddisfatto dell’operato del Governo . E questa , credo sia la più grande soddisfazione !

E basta rompere le scatole con sta storia del divorzio : saranno fatti privati o no ? E che cavolo , non se ne può più !

22 Commenti

  1. Veramente mi pare che il premier si danneggi da solo e quel 75% rappresenti l’italiano, popolo di grandi poeti, artisti, navigatori, ma anche popolo di grandi stronzi.Che poi in giro non ne trovi uno che ammetta di averlo votato neppure sotto tortura.

  2. Secondo me è solo esagerazione , e credo che quei 75 % di persone che sono d’accordo con il suo oprato siano pressochè vere , visti gli ultimi risultati elettorali di una sinistra che ormai si sta sfaldando giorno dopo giorno !

  3. Giombino caro, eppure mi pare di essermi espressa in un corretto italiano.))Inoltre credo tu mi confonda con qualche altra blogger. Non mi pare di avere mai palesato il mio credo politico, ammesso che io ne abbia uno.))

  4. a parte che io sono molto scettica sui sondaggi perchè penso che gli italiani non siano degli ignoranti e si guardino bene dal rispondere a delle domande rivolte loro da sconosciuti, personalmente se penso nero rispondo bianco e viceversa per quanto riguarda il divorzio penso che alla gente non interessa assolutamente, quello che interessa è il modo che funziona il governo, chi insiste con questi banali argomenti è perchè vuol sfuggire ai veri problemi un saluto Ida

  5. infatti a continuare a menarla col divorzio del premier sono gli antiBerlusconiani, Di Pietro ha chiesto di “riferire in aula” sulla festa galeotta, Franceschini carica i doppisensi, Santoro allestisce una puntata (a spese nostre) che pareva una piece teatrale per parlare dell’evento, i vari “satiri” hanno trovato un altro appiglio per spalare letame

    Se l’opposizione spendesse risorse ed energie per progetti concreti sarebbe meglio, i sondaggi li prendo anche io con le molle ma quando riguardano Berlusconi si rivelano sempre essere molto vicini alla realtà, alle prossime europee la sinistra prenderà la mazzata definitiva, appena cominciata la campagna elettorale ha ripreso a puntare sulla denigrazione dell’uomo e non sui programmi, in Italia l’hanno capito tutti meno che loro che è la strada sbagliata… ma quando mancano le idee… ci si arrabatta alla meno peggio.

    Tads

  6. hai ragione giomby, sono fatti privati, P-R-I-V-A-T-I-S-S-I-M-I, acciderbolina!!!! però faglielo sapere anche al “povero” Berlusconi che è andato a far salotto in prima serata dal servo Vespa a “Porta a Porta” proprio sul suo divorzio!! eppoi Santoro “che allestisce una puntata a spese nostre”…. S-C-A-N-D-O-L-O-S-O !!! avesse almeno fatto come Vespa che la puntata di “Porta a Porta” se l’è pagata di tasca propria, anzi con la mancetta che gli ha allungato Berlusca….

  7. caro Giomba,

    vedo che ad alcuni tuoi “utenti” non manca di certo il coraggio, tanto per usare un eufemismo

    Berlusconi da Vespa è andato a raccontare la sua verità come parte in causa e per rispondere all’attacco di alcuni mass media “imparziali” che stavano montando un polverone, anche un certo prete passato dal quirinale andò in tv per rispondere, a reti unificate, ad alcuni attacchi personali

    Santoro ha allestito una squallida pantomima seminando dubbi e interpretando a proprio uso e consumo pezzi di informazioni estrapolate da contesti più articolati, come al suo solito, la recita della Guarritore è stata di uno squallore unico, per non parlare poi dei sedicenti “pm” travaglio e stilla, entrambi reduci da condanne per diffamazione, la de gregori vaneggiava prospettando scenari di chissà quale perversione e la bonino si metteva a fare la Freud della domenica, anzi, del giovedì, è bastato l’avvocato per zittirli tutti

    non mi pare proprio possa reggere il paragone sulle due trasmissioni, almeno Vespa ogni tanto parla pure di Cogne, Santoro è monotematico da anni ed anni, direi “paranoico”

    Tads

  8. Non pigliatevia capocciate , mi raccomando , e ricordatevi che ognuno si assume la responsabilità di quel che scrive , come da “Discalimer dei commenti” , nella colonna sinistra .Detto questo , noto che , effettivamente , c’è una sorta di netta “spaccatura del pensiero” in due parti ben distinte e separate . Ma dico e ripeto : ma saranno fatti del Presidente se ha un divorzio in atto ? O per forza lo si deve usare per (tentare) di mettergli i bastoni tra le ruote , che poi manco ci riescono ?Ditemi voi !

  9. chiedo scusa, l’argomento silvio-veronica non mi interessa ma leggo nel post alcune inesattezze ed alcune presunte verità che vale la pena sottolineare in quanto questo è un blog seguitissimo e merita di essere corretto in caso di necessità.

    1. il premier non è povero.

    2. mischiare quela che chiami sinistra con la parola comunista è mistificatorio. una cosa è l’attuale sinistra (che io definirei pseudosinistra) un’altra un eventuale comunismo o partito comunista.

    3. che il 75% degli italiani siano soddisfatti dell’operato del governo lo dice il premier ovvero colui che sta all guida di quel governo, insomma la fonte mi sembra un pò troppo di parte per essere ritenuta oggettivamente credibile.

    4. il divorzio è un fatto privato, è vero. però qualcuno avrebbe dovuto dirlo alla signora ex-moglie del premier e anche al signor premier visto che non hanno fatto nulla per non renderlo pubblico.

    con simpatia, elio.

  10. Ciao Elio !

    Si , avrai pure ragione , ma non venirmi a dire che non si è fatto di tutto e di più per mettere i bastoni tra le ruote al Premier con mille cavolate ! (Vedi “Veline” , “Noemi” e similari !)

    E dai ! :-)

Scrivi un commento