Svegliarsi senza te


Scivolano leggere le notti , i pensieri , i silenzi .
La prima luce filtra dalle persiane , e leggero un fascio bianco e azzurro si posa sui miei occhi .
La stanza s’illumina di magia , di aria nuova , e l’azzurro del cielo entra leggero e colora il cuore , l’aria , la speranza .
E’ una nuova alba : comincia un nuovo giorno , e ancora una volta nasce una speranza , con l’augurio che oggi sia diverso da ieri e ieri l’altro , con l’augurio che oggi sia il giorno giusto , con l’augurio che oggia sia diverso , che una novità riempia il cuore e la giornata .
Ma ancora una volta è illusione .
Apro le finestre , e l’aria fresca mi abbraccia , nella sua carezza silenziosa , respirando a pieni polmoni quella gioia , quel “concentrato di allegria” .
E così , ancora una volta , stringo la mano alla mia amica solitudine , e ascolto la voce di te , illusione : l’illusione che oggi sia diverso da ieri , che oggi tutto cambierà , che oggi … cosa ?
Ma che dico , se oggi sarà un altro giorno senza di te , senza amore , costellato di silenzio …
Già , il silenzio , quello che c’è tra me e te , distanza enormi di paura e rimpianto , echi d’amore ormai troppo lontani .
Si sveglia la città , e mi da il buongiorno con i suoi rumori , laggiu , dall’autostrada , dove passano veloci i camion , le auto , le moto e piano cominciano ad ammassarsi , a trafficare la strada .
E’ mattina , e mi fermo per riordinare le idee , e per fare il “briefing” della giornata : io lo faccio sempre , serve a riordinare le idee …
Ancora un pò al calduccio , sotto le coperte , quel tanto che basta per dare il buongiorno a Dio , per pregare , per ringraziarlo di tutto ciò che fa per me e per pregare , disperato , per il ritorno di lei che è troppo lontana .
Qualcuno un giorno mi disse che quando tutto ti sembra finito , o impossibile , parlare un pò con Dio aiuta molto : soffermarsi sulle speranze , sulle paure , sulle gioie e sui dolori è davvero un grande aiuto , una grande mano per andare avanti .
E forse è proprio questa grande forza che mi spinge a continuare a crederci , anche se mi dici “non puoi più farenulla per recuperare . Dovevi pensarci prima : ormai non c’è più nulla da fare” .
Forse vuoi abbattermi , vuoi convincermi a farmi cedere facendomi credere che non c’è mai più nulla da fare , ma io ho una grande forza dentro me : quella dell’amore , e ringrazio Dio di questo grande dono dentro me .
Forse , è quella che manca ad altre persone , che di certo ti avrebbero gia abbandonata . Ma io no , perchè è proprio questa forza a darmi la spinta per iniziare una nuova giornata …