UNA NOTTE PER INNAMORARSI


Ieri sera è stata una serata splendida .
Nel pomeriggio la mia collega mi ha mandato un SMS e mi ha chiesto se mi sarebbe piaciuto uscire con lei , la sera , per andare a divertirci , visto che era previsto uno spettacolo comico .
Perfetto , detto fatto : arriva presto la sera .
Sfoggio tutto il mio charme , il più sensuale possibile , e poi via ad attendere il suo arrivo …
Pochi istanti dopo arriva in tutta la sua bellezza e mi corre incontro lungo il marciapiede : ci avviamo verso le spettacolo che intanto non era iniziato , così abbiamo pensato bene , intanto , di andarci a prendere un gelato , visto che peraltro abbiamo pure gli stessi gusti !
Mangiamo il gelato , davvero buono , e finalmente lo spettacolo inizia , ma intanto vedevo nei suoi occhi che c’era una luce strana , un espressione nuova , diversa , come se volesse dirmi qualcosa …
Così , tutto d’un tratto mi dice : “vieni , andiamo a farci un giro ? C’è la luna piena , e delle panchine libere . Andiamo lì a sederci”
C’è una bella panchina di legno : ci sediamo lì , illuminati solo dalla luce del lampione sopra di noi …
Il tempo passa , lo spettacolo là , in fondo , finisce , e tutta la gente torna a casa .
Siamo rimasti soli , ed è una sensazione bellissima : è bellissimo rimanere lì , da soli , a mezzanotte , illuminati solo dalla luna piena e dalla luce dei lampioni .
Non passa più nessuno , e tutto intorno c’è il silenzio : è bellissimo , perchè ti sembra che la città sia tutta tua .
Ovunque ti giri vedi soltanto il vuoto , il silenzio , ed ascolti la sua voce .
E’ una sensazione splendida rimanere a parlare nel silenzio : quella panchina che ha ospitato la nostra chiacchierata e i nostri pensieri .
Nei suoi occhi brillava una luce strana , quasi di sogno : le sue labbra , la sua pelle , la sentivo mia , la sento mia , ed è una sensazione magica , splendida .
Tutto intorno , intanto , il silenzio : era mezzanotte e venti , ma noi eravamo ancora lì , seduti sulla panchina a parlare di noi , con la mano nella mano , stretti .
Intanto , nel silenzio , ci passa davanti mamma gatto con sei piccoli gattini , piccoli piccoli : ci guarda , ci dice “miao” e continua a camminare con i suoi piccoli .
E’ una sensazione difficile da descrivere , ma è una magia che senti nel cuore e sulla pelle , fresca dal vento della notte .
E’ una notte per innamorarsi : eravamo solo noi nella piazza , e per le strade non c’era nessuno .
Mi rispecchiavo nei suoi occhi , e lei vedeva me in lei : eravamo da soli . Solo noi , la luna e quei gattini a darci compagnia , su quella panchina illuminati solo dalla luna e dai lampioni , nella notte , nel silenzio .
La città era nostra , non c’era nessuno in giro , ma quelle vie , quelle strade deserte , senza nemmeno una macchina , erano nostre , erano solo mie e sue : sentivo una strana forza dentro .
Poi l’ho guardata , mentre lei ha guardato me , e mi sono accorto di amarla …
Si , sento di amarla , e anche lei ama me : ci siamo persi nei nostri occhi , in quell’emozione che non avevo mai provato .
Sono tornato stanco ed infreddolito quasi all’una , e quando anche lei è arrivata ci siamo dati la buona notte .
E’ bellissimo essere da soli , io e lei , nella notte ; una notte per noi , come quegli spazi , quel silenzio e quei gattini .

E’ una notte per innamorarmi .

11 Commenti

  1. e così una nuvola si apre pian piano
    la luna spunta e lo scenario si fa
    chiaro lentamente
    e tu incantevole guerriero ci sei
    nei tuoi sogni immensi di luce

    samckkk ciaooo sdolcinatamenteeincorreggibile _mavee-

    grazie!!!!(occhioliiino!!!) sorriso mega

  2. che bello dany, allora ci avevo visto bene su te e la tua collega….ricordi che te lo scrissi?!
    sono felice per te, ti auguro tutto il bene del mondo te lo meriti…un grosso abbraccio e un enorme sorriso!

Scrivi un commento