Come saprei ...


… Come si fa a rinunciare ai baci e alle carezze negate dal tempo , dall’amore che non c’è più , e da quei silenzi negati dalle vicissitudini ? Come si fa a capire che l’amore non c’è , e anche se ci fosse sarebbe solo brutta copia di quello che non è mai stato , sarebbe solo una brutta copia di un amore che non ha mai fatto soffrire …

Come saprei pensare che ora tutto questo non c’è ?

7 Commenti

  1. Giuro, prendo un aereo e vengo da te a spiegarti come funziona la vita…..
    L’amore ESISTE, lo hai TU nel tuo cuore, nell’esseree quello che sei, ma lo vuoi capire???
    Nessuno, NESSUNO MAI, merita tanto, e tu continui a darle tanto,
    Nessuno mai può metterti in ginocchio, non per così tanto tempo.
    Giusto soffrire.
    Sei ammirabile e raro per questo….ma non puoi non credere all’amore, non puoi!!!
    Perchè continui a soffrire tanto per una persona che ti ha dato credo tanto ma poi ha chiuso una porta?
    Una volta che quella porta è chiusa, non la puoi più riaprire, la puoi solo guardare piangendo per un pò e poi pian piano ricominciare a camminare e vivere…un passo dopo l’altro, poco per volta.

  2. Mio dio erano mesi che non entravo…

    Ma che ti succede Giomba, non ti riconosco piu’…

    Ricorda che “Amore = voce del verbo soffrire”.. quindi e’ normale che tu ti senta in questo stato….
    soprattutto quando hai amato veramente.

    La soluzione? e chi la conosce…
    Le risposte? e che le sa…
    Le certezze? non potrà mai piovere all’infinito allagando la città di lacrime….

    ciao
    soffro come ed insieme a te.
    Peppe

  3. ciao Caro Giomba..
    io ti do un consiglio…guarda oltre la tristezza che ti avvolge…e vedrai un sole illuminato dalle sembianze di donna…un nuovo amore è all’orizzonte!
    ciao mitico

  4. Amici miei ,
    alle volte illudo me stesso , pensando che posso andare avanti anche senza amore , e mi torna alla mente una frase di un grande cantautore , Fabrizio De Andrè , che era solito dire :

    “è meglio essersi persi che non essersi mai incontrati” …

    Poi , l’illusione svanisce , e mi ritrovo peggio di prima a soffrire , a piangere , e ad illudermi che “non è finita” …

    … Ma tanto , sono lacrime che rimangono dove sono nate …

Scrivi un commento