Il ritorno a scuola

Stamattina ho visto sull’autobus alcuni ragazzi che, zainetto in spalla, parlavano con malinconia delle loro vacanze ormai lasciate dietro alle spalle. Parlavano dei loro professori, dei loro compagni di classe, di chi avrebbe preso il posto del vecchio prof di latino…discorsi che mi hanno riportato alla mente quando fino a poco fà c’ero io al posto loro….quanto mi mancano quei momenti adesso! Magari quando li stai vivendo non te ne rendi conto ma poi ti accorgi che ti mancano!
Quelle mattine fuori al portone in attesa che suonasse la campanella, a discutere sul compito in classe di economia oppure facendo il “pronostico” su chi doveva essere interrogato! E quando ti trovavi alla lavagna ti guardavi intorno e in un momento di distrazione del prof i compagni s’ingegnavano in tutti i modi per darti il suggerimento! Gli scherzi fatti ai professori che a volte ridevano con noi e a volte ce la facevano pagare magari facendoci fare un compito a sorpresa oppure una bella interrogazione ” a tappeto” e allora fioccavano i due che ti rovinavano la media! E quando si decideva tutti insieme di non entrare perchè nessuno aveva studiato e allora i prof si trovavano le classi deserte….che bei ricordi! Mi mancano tantissimo gli anni della scuola! E voi che ricordo avete della scuola? :)
Un bacio per tutti :*
Benny

9 Commenti

  1. Cara Benny,
    è vero, la scuola è bella per i motivi che hai detto.
    Caro Giomba,
    accidenti, per poco non litigavamo. Ti immaggini, da amici-fratelli, a nemici mortali per una questione che, più che noi semplici cittadini, riguarda lo Stato. Vedrai, l’equilibrio tornerà subito, sicuramente entro il giorno di inizio della scuola. Facciamoci un “in bocca al lupo2 a vicenda. Ah, il caro cugino Pino Cammello è proprio fotogenico. Complimenti!

Scrivi un commento