Sciacca, dimenticano di pagare un caffè: mandano un assegno

Chi ha detto che il “buon senso” non esiste più? L’esatta “prova contraria” ci arriva da Sciacca (AG): scopriamo cos’è accaduto.

Storie di buon senso civico quotidiano: due turiste irlandesi, lo scorso agosto, si sono recate in vacanza a Sciacca, vicino Agrigento. Arrivate lungo il corso centrale del ridente paese, hanno ordinato, al bar, due caffè. Dopo averlo consumato, convinte di aver pagato, sono andate via. Eppure, qualcosa non tornava.

Le due turiste, infatti, si sono accorte di non aver pagato quando ormai era troppo tardi, ovvero, una volta tornate nel loro Paese: senza perdersi d’animo, hanno inviato al bar un assegno da 10 Euro con allegata una lettera di scuse.

“Abbiamo consumato nel tuo bar caffè e pasticcini, ma abbiamo dimenticato di pagare. Ti preghiamo di accettare le nostre scuse più sincere e l’assegno allegato che serve a coprire il costo del cibo”: questa la lettera che le due ragazze hanno inviato al titolare del Bar che, esterrefatto, ammette di non essersi accorto della mancanza.

Insomma: sono proprio queste storie che ti fanno capire che, in realtà, il “buon senso” esiste ancora… Basta, semplicemente, metterlo in atto!

Scrivi un commento