Si è fatto notte ... alle tre del pomeriggio !


Sono qua , che guardo dalla finestra : i lampioni accesi , e le macchine con i fari illuminati . Sembra che siano le otto di sera , e invece sta soltanto piovendo .
E’ una pioggia fittissima , tuona talmente forte che i vetri tremano : nelle stanze ci sono le luci accese , in quanto non si vede nulla , come se davvero fosse sera !
E scivola questa pioggia sui vetri , bagna le strade , le auto , e tuona : e come la pioggia , mi perdo nei pensieri di questo sabato pomeriggio così strano , così irreale , così strano da vivere ….
I fulmini , intano , illuminano di luce viola la stanza , e l’ombra si disegna sul muro come una luce intermittente : piange il cielo , e urla la rabbia dell’indifferenza , la rabbia che è in me .
La paura si fa sentire una volta tanto , e si mischia ocn uno strano senso di rabbia , mentre sono ancora dietro ai vetri , a guardare questo poermiggio che ormai sembra notte , sotto i tuoni che semmbrano cannoni che sparano dal cielo , e in terra si disegnano cerchi , figure , come nella mente , che disegna immagini che mai vivrà .
Ancora un altro tuono mentre sto scrivendo (i bloggers palermitani potranno ocnstatare quanto sto scrivendo : oggi è sabato e ho cominciato a scrivere alle 15 …) , e ancoa un altra immagine che si proietta dal cuore alla mente , ma mi sento uno stupido a crederci ancora …

“Perchè il più innamorato è sempre quello sfigato”
(Loredana Bertè : Non mi pento – 2005)

5 Commenti

  1. mi piace da matti quando piove, cammino spesso senza ombrello anche se devo dire che ho paura dei tuoni…specie quando in casa sono da solo, ma adoro starmene sotto le coperte quando piove con lapersona che amo…
    A giò è vero che il più innamorato è il più fesso e qui purtroppo non posso polemizzare niente..dai visto che è sabato e da te piove e stai a casa scrivimi qualcosa che posso polemizzare…dai…

Scrivi un commento