Buongiorno tristezza , amica della mia malinconia ....


Che strane cose ti prendono alle volte ….
Molti di voi diranno ?che strano vederlo così? : eh già , eppure alle volte , la malinconia prende pure a me .
Quei momenti in cui ti senti mancare al strada sotto i piedi , in cui ti pare che qualcosa non vada bene , in cui senti che ti manca qualcosa , e te ne accorgi giorno dopo giorno , arrivano prima o pio , e talvolta capitano anche a me .
Sarà che come diceva Modugno ?la lontananza è come il vento? , o sarà che certe volte avrei voglia di urlare il nome di chi mi sta troppo lontano , per farla venire da me , anche contro il parere di tutto , delle situazioni , degli eveti che accadono ogni giorno , e ancora sto qui a chiedermi perché alle volte si faccia del male a viso aperto , senza remore , senza pensare a nulla di nulla , senza rifletterci su …
Non lo so , e tante volte me lo chiedo , ma perché è così ? Perché tutto è al contrario di tutto ? Perché le cose non vanno come dovrebbero andare , cioè nel migliore dei modi ?
Alle volte , monta la rabbia in me , e quella voglia di silenzio palesemente conseguente a questa rabbia vedendo la realtà che vorrei cambiare , vedendo che vorrei urlare questa mia rabbia , ma vedendo che la realtà non cambia !
E mi prende quello strano senso di sconforto , quella nota di malinconia che un po? rilassa e un po? guasta , che un po? ti fa capire e un po? ti fa riflettere ….
Che brutti questi momenti di sconforto …. Quelli in cui vorresti tornare indietro nel tempo , far cambiare di colpo tutto , quando tutti erano felici , quando non si discuteva , quando tutto andava bene a tutti , e non come ora , che si vivono le giornate immersi nella rabbia , nella malinconia , nei sogni che mai più s?avvereranno ….

Che tristess ….

2 Commenti

  1. Già….
    forse perchè, in fondo, anche se tentiamo di non ascoltarci, alla fine vengono a galla ricordi, sogni, speranze infrante.
    Cerchiamo di dimenticare, ma… non è poi così facile.
    Le storie e gli amori importanti, che lasciano segni, continueranno a bussare alla porta della mente.

Scrivi un commento