Google, venti dollari all'ora per fare il passeggero

Google paga per fare i passeggeri

Google paga venti dollari l’ora per fare il passeggero delle proprie auto senza conducente: aspettate a festeggiare e proporvi però! Non è tutto così semplice: ecco perché.

Google, si sa, da diverso tempo sta lavorando sulle auto che guidano da sole: si tratta di un progetto davvero innovativo ed ambizioso, che punta a rendere intelligenti le automobili. Sia chiaro: qualcosa da migliorare c’è ancora, come dimostrano gli incidenti che, talvolta, queste auto hanno, ma il progetto sembra andare avanti a spron battuto.

Proprio nell’ottica di questo progetto, Google ricerca persone in grado di fare i passeggeri di queste auto, pagandole venti Euro all’ora, con contratto da dodici a ventiquattro mesi, con cinque giorni su sette di lavoro e turni dalle sei alle otto ore al giorno.

Bene: prima che facciate le valigie per correre a candidarvi, fermatevi. Non è affatto facile come sembra!

Anzitutto, la sede di lavoro è a Phoenix, in Arizona, e, per la candidatura, è richiesta una Laurea e la capacità di saper scrivere quaranta parole al minuto, oltre al fatto di non avere carichi pendenti con la giustizia o con il codice della strada: chi ritiene di possedere tutti i prerequisiti può, in qualsiasi momento, presentare la candidatura. Il lavoro consiste, anzitutto, nello star seduti in auto controllando che tutto vada per il verso giusto, dopodiché, alla fine della giornata, il lavoro prevede di stilare un report da consegnare al reparto di competenza, che analizzerà i dati e le sensazioni dei passeggeri, modificando eventuali comportamenti erronei delle auto in questione.

Insomma: tentar non nuoce, anche perché si tratta pur sempre di un lavoro in Google! Alla fine della fiera, se si hanno le competenze richieste e un discreto spirito di avventura e di adattamento… Perché rinunciare a tale occasione? ;-)

Scrivi un commento