Le virtù benefiche del digiuno

Digiunare, una volta a settimana, potrebbe davvero rappresentare l’elisir di lunga vita. Scopriamo perché.

Leggendo quest’articolo, qualcuno penserà che “visto il periodo di crisi che stiamo vivendo, digiuniamo già abbastanza!”. Beh, non avete, forse, tanto torto, ma sempre di più la scienza conferma le virtù benefiche di un “digiuno programmato”, almeno una volta a settimana. Grandi luminari sono di quest’avviso: basti pensare alle posizioni espresse in merito da Umberto Veronesi, conosciuto come “il digiunatore”!

Il digiuno fa bene sotto tanti aspetti: fa bene perché depura il corpo e aiuta a disintossicarsi dalle “brutture” dei cibi troppo grassi o insani, senza contare che aiuta a mantenere il peso sotto controllo, scongiurando le malattie derivanti dall’aumento di peso. Senza esagerare, s’intende, e sempre sotto stretto controllo medico, ma una volta a settimana non può che fare bene!

Il corpo si abitua, in questo, a mantenere dei ritmi sani ed equilibrati: al posto di ingozzarsi sempre, da mattina a sera, si attua uno stile di vita più sano, facendo anche lavorare di meno gli organi digerenti, che paradossalmente diventano anche più prestanti!

E allora, una volta tanto, pensiamoci: moderare ciò che si mangia, pensando ad un “digiuno depurativo”, una volta a settimana, potrebbe davvero far la differenza nella nostra salute!

Scrivi un commento